La dieta della felicità: quali alimenti scegliere?

cervello
Sapevate che l’umore può essere influenzato da ciò che mangiamo?
Mi riferisco al cosiddetto “collegamento cibo-umore”, evidenziato da diversi studi che dimostrano quanto alcuni alimenti potrebbero favorire il benessere emotivo.

In pratica le sostanze e i principi attivi ingeriti attraverso i cibi provocherebbero nell”organismo reazioni biochimiche ben precise che potrebbero influenzare il sistema nervoso e, di riflesso, il sonno, la memoria e l”irrinunciabile capacità di ridere e sorridere……insomma di essere felici.

Può interessare l”articolo Curarsi con il Mood Food, gli alimenti che allontanano la depressione”

Dieta della serenità, gli alimenti

Le seguenti sostanze nutritive sono tra le più studiate per i loro benefici sull’umore, in particolare quando inseriti all’interno di una dieta equilibrata:

Acidi grassi omega-3

I ricercatori ritengono che questi acidi grassi potrebbero influenzare il modo in cui il cervello invia segnali in tutto il corpo. In quali alimenti sono contenuti?

  • Salmone, aringhe, sardine e sgombri
  • Seme di lino, Olio di lino
  • Noccioline

Triptofano

Il triptofano è un componente strutturale delle proteine, un aminoacido di cui l’organismo necessita per produrre una sostanza chimica chiamata serotonina. Gli individui affetti da depressione spesso hanno bassi livelli di serotonina. Alcuni studi suggeriscono che l’uso di questa sostanza contribuisce a migliorare lo stato d’animo. In quali alimenti lo troviamo?

  • Carne rossa
  • Latte e prodotti lattiero-caseari: questi alimenti in particolar modo forniscono una dose abbondante di triptofano, essenziale perché il cervello possa produrre la serotonina, un vero e proprio “Prozac” naturale.
  • Soia

Magnesio

Alcuni studi starebbero confermando che l’assunzione del magnesio all’interno di una dieta alimentare aiuterebbe ad uscire dalla depressione. In quali alimenti è contenuto?

  • Verdure a foglia verde
  • Noccioline
  • Avocado

Acido folico e vitamina B3 B12

Queste sostanze sono state associate ad alcune sostanze chimiche chiamate dopamina e noradrenalina. In molti casi, le persone con depressione non hanno sufficienti livelli di queste sostanze chimiche. Aumentare i livelli di acido folico e vitamina B-12 potrebbe dunque aumentare la loro risposta ai farmaci per il trattamento della depressione. In quali alimenti sono contenute tali sostanze?

  • Merluzzo: chi è carente di vitamine del gruppo B fa più fatica a sopportare lo stress. La vitamina B3, in particolare, aiuta a tenere sotto controllo gli sbalzi d’umore ed è essenziale nella produzione di serotonina, il neurotrasmettitore del benessere, e di melatonina, essenziale per un sonno ristoratore. Peschi bianchi come il merluzzo e l’eglefino sono ricchi di vitamina B3.
  • Verdura: asparagi, broccoli, carciofi, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, cereali da colazione. Hanno un alto contenuto di folati: 300-100 mcg/100g
  • Frutta: agrumi (arance, clementine, mandarini), agretti, avocado, bieta, legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli, kiwi, indivia, lattuga frutta secca (noci, mandorle, nocciole), pane e pasta integrali, rucola, pomodorini ciliegino, spinaci. Hanno un buon contenuto di folati (99-30 mcg/100g)
  • Uova: tra gli alimenti di origine animale, le uova hanno un buon contenuto di folati (50 mcg/100g).

…….E se devi perdere peso in maniera serena e graduale puoi ricorrere alla psicodieta, un regime alimentare che si adatta perfettamente ad un certo tipo di carattere; non solo alimentazione: la psicodieta fornisce tutti gli strumenti per superare i momenti difficili cosicché la sfera psichica non andrà ad intaccare quella alimentare.

Categorie Diete

Lascia un commento