Donna e il suo cagnolino si salvano tenendosi abbracciati sul tettuccio dell’auto

tettuccio auto fiume cagnolino donna

Una donna dello stato di Washington e il suo cagnolino sono stati salvati dal tetto della sua auto dopo che il veicolo era rimasto bloccato nelle acque del fiume Yakima esondato a causa delle forti piogge degli ultimi giorni. Il salvataggio è avvenuto poco prima delle 22:00 di sabato scorso, vicino alla città di Zillah nella contea di Yakima.

Laura Larsen, questo il nome della donna rimasta bloccata sul tettuccio della sua auto, ha raccontato che stava percorrendo una stradina ghiaiosa difronte a un canale laterale vicino al fiume. Aveva percorso quella strada numerose volte, anche in condizioni atmosferiche avverse. Mai si sarebbe immaginata di ritrovarsi in una situazione del genere.

L’auto rimane bloccata nell’acqua

La donna ha spiegato che l’acqua ha iniziato a esondare all’improvviso e la nebbia che si era alzata nell’area le aveva reso difficile rendersi effettivamente conto di quanto fosse profonda l’acqua che aveva investito l’auto. Così ha continuato a viaggiare su quel viale finché l’auto non è rimasta completamente bloccata: “Ho commesso un enorme errore di valutazione” ha ammesso Laura.

“Quando il motore si è spento, siamo stati trascinati a valle così velocemente che non ho potuto fare altro che abbassare il finestrino, prendere il mio telefono e salire sul tettuccio dell’auto allertando i soccorsi” ha spiegato la donna. Laura temeva che la sua auto potesse essere sommersa da un momento all’altro. Così ha deciso di rompere il lunotto posteriore per raggiungere il suo cagnolino Bailey e farlo salire insieme a lei sul tetto dell’auto in attesa dei soccorritori.

I Vigili del Fuoco sono riusciti a localizzare l’auto perlustrando l’area con un elicottero. Dopodichè hanno utilizzato una specie di zattera di salvataggio per raggiungere la donna e il suo cagnolino e portarli in salvo. Una volta portata al sicuro la donna ha ricevuto assistenza medica, come spiega la nota rilasciata dalle autorità locali.

Dopo qualche ora qualcuno ha pubblicato sui social le foto dell’incredibile salvataggio. Laura Larsen in persona ha commentato il post, cogliendo l’occasione per ringraziare le persone che le hanno salvato la vita. “Sicuramente questo non è momento di cui vado più orgogliosa. Non rientra neanche nella mia top 10 delle esperienze preferite, ma ce l’abbiamo fatta a salvarci. Per grazia di Dio e per le azioni di quelle persone incredibili”.

 

Lascia un commento