Emissioni di carbonio record nel 2021 a causa degli incendi

emissioni carbonio

Nel corso del 2021 ci sono stati numerosi incendi che hanno causato molti danni alle zone colpite. Secondo quanto annunciato dal Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS), gli incendi dell’ultimo anno si sono rivelati devastanti. I danni provocati dal fuoco sono stati immediatamente visibili a tutti, ma in realtà i roghi hanno anche provocato altri problemi. L’osservatorio dell’UE ha notato infatti che in alcune regioni della Terra gli incendi hanno causato un aumento record delle emissioni di carbonio.

Si comprende quindi che gli incendi non risultano solo devastanti per gli ecosistemi, ma anche dannosi per tutti nel Pianeta. L’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre, infatti, è una notizia molto importante che non può di certo lasciare indifferenti.

Gli incendi hanno provocato molte emissioni di carbonio

Le emissioni di carbonio provocate dagli incendi nel 2021 hanno destato l’attenzione degli esperti. Esse risultano infatti essere davvero molte e di conseguenza provocano un peggioramento delle condizioni del Pianeta. A mettere sull’attenti in merito a questa questione ci ha pensato il CAMS sottolineando come questi causino un aumento dei gas serra. Secondo l’osservatorio dell’Unione Europea, poi, l’attività degli incendi in alcuni casi coincide con anomalie nella temperatura della superficie.

Il picco di emissioni di carbonio globali quest’anno è stato raggiunto in agosto con 378 megatonnellate di carbonio. Nel corso del mese di luglio invece ci sono state 343 megatonnellate di emissioni. Proprio in questi due mesi ci sono stati incendi che hanno colpito vastissime zone. Ricordiamo gli incendi avvenuti in Nord America e in particolare quello in California. Proprio qui c’è stato il Dixie Fire, considerato il secondo incendio più devastante nella storia della regione.

Le emissioni causate da questi enormi incendi non si sono fermate nelle zone colpite dai roghi. Esse infatti hanno attraversato l’Oceano Atlantico raggiungendo alla fine di agosto anche la zona Nord Ovest dell’Europa.

Gli incendi hanno causato il 148% di CO2 in più

Il CAMS ha reso noto che nel 2021 gli incendi hanno causato “il 148% in più di CO2 dell’uso di combustibili fossili in Unione Europea nel 2020“.  Si tratta di una notizia davvero preoccupante che dimostra come gli incendi abbiamo effettivamente peggiorato la situazione in tutto il mondo.

Nel corso di quest’anno ci sono stati roghi intensi e prolungati che hanno causato 1.760 megatonnellate di emissioni di carbonio. Tali numeri sono davvero enormi se si pensa che equivalgono a 6.450 megatonnellate di anidride carbonica.

Ricordiamo che anche in Italia ci sono stati degli incendi davvero devastati soprattutto nel Meridione e nelle maggiori Isole. Proprio per questo anche la nostra penisola rientra in questa terribile classifica in quanto inclusa tra le nazioni mediterranee con roghi nel 2021. Questi incendi hanno causato un aumento di PM 2.5 nell’aria e la qualità dell’aria è peggiorata come conseguenza.

Lascia un commento