Fiumicino, amianto nascosto negli aerei

Fiumicino. Durante il disassemblaggio di alcuni aeroplani Alitalia si è scoperta la massiccia presenza di amianto. I tecnici hanno dovuto sospendere i lavori, le indagini sono state avviate. E’ possibile che una discarica di amianto fosse nascosta proprio tra gli aerei di Fiumicino?

I Consiglieri regionali Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo, Lista Bonino Pannella, Federalisti Europei hanno oggi depositato una interrogazione urgente a risposta scritta  sulla vicenda dei nove aerei Md80 in disuso, parcheggiati all’Aeroporto di Fiumicino a rischio amianto.  Secondo quanto riportato nell’interrogazione gli aerei appartengono alla flotta Linee Aeree italiane, ex Alitalia e dovevano essere smembrati per eventuale vendita  o rottamazione.

Durante le fasi di smontaggio i tecnici hanno rilevato la presenza di amianto tali da richiedere  il fermo delle operazioni per procedere in sicurezza alla rimozione fino al loro smaltimento in discarica, come rifiuti tossici. Sembra che sugli Md80 risulterebbero presenti numerosi pezzi visibilmente danneggiati, esposti al contatto con l’aria, sia nelle parti meccaniche che negli arredi di bordo.

Può Interessarti | Amianto, Petizione all’Organizzazione Mondiale della Sanità

Le operazioni si sono dovute immediatamente fermare perchè è noto a tutti che l’amianto è molto tossico e pericoloso se fuoriescono dalle sue guaine isolanti particelle e polvere di amianto che possono facilmente raggiungere l’organismo dell’uomo e colpire soprattutto l’apparato respiratorio e i polmoni.

Dato che gli aerei presentano molti pezzi danneggiati e sono anche a contatto con l’aria, non è da scartare l’ipotesi che le polveri d’amianto possano già essere entrate in contatto con chi per esempio frequenta la pista d’atterraggio quotidianamente o addirittura possono essere state risucchiate dall’aria dei motori degli aerei in decollo e quindi è possibile che alcune particelle siano entrate nelle cabine degli aerei in volo!

I Consiglieri regionali Radicali nell’interrogazione chiedono alla Presidente della Giunta Renata Polverini quanti sono gli aerei della Cal che contengono parti di amianto; se gli Enti regionali siano informati della vicenda e quali iniziative intendano promuovere, sollecitare, adottare per garantire gli standard di sicurezza e difesa della salute dei cittadini.

modello MD80, Alitalia

Sorgono due quesiti a questo punto. Quanti sono gli MD80 della ex Alitalia, che oggi si chiama Cai, e che contengono parti in amianto?  Gli Enti preposti al controllo della navigazione hanno mai effettuato analisi o bonifiche delle piste o dei piazzali aeroportuali?

Impostazioni privacy