Il riscaldamento globale ha intensificato le ondate di calore

ondate di calore

Le ondate di calore sono un evento tutt’altro che raro nel presente e ogni anno causano un gran numero di morti. Uno degli anni in cui il tasso di mortalità è stato maggiore è il 2003.

Durante l’estate un caldo molto intenso ha invaso l’Europa facendo 70 mila vittime nel Vecchio Continente. Il problema però riguarda ogni periodo estivo, infatti le ondate di calore di più di 5 giorni consecutivi aumentano sempre di più.

Nel mondo questo fenomeno è spesso sottostimato e in genere non gli viene data la giusta importanza. Secondo alcune stime infatti in Pakistan e in India ogni anno le heat waves colpiscono sempre più duramente causando molti decessi. In particolare a essere colpite dai caldi estremi sono le grandi metropoli, ma sempre più Paesi del mondo devono fare i conti con il problema.

Ondate di calore e riscaldamento globale sono legati

riscaldamento globale

A rendere le ondate di calore sempre più frequenti e intense è anche il riscaldamento globale. Di conseguenza l’azione dell’uomo contribuisce in buona parte a causare le pericolose heat waves. Secondo uno studio recente pubblicato su Nature Climate Change, il riscaldamento globale è responsabile del 37% dei decessi causati dalle ondate di calore. La ricerca di basa sui dati tra il 1991 e il 2018 e tiene conto di 732 luoghi in 43 nazioni differenti.

Bisogna comunque dire che le heat waves non colpiscono tutto il mondo nello stesso modo. Ci sono delle zone in cui le ondate di calore sono più frequenti e più intense e di conseguenza qui si contano più vittime. Lo studio ha rivelato che nell’area dell’America Centrale e dell’America Meridionale i caldi estremi colpiscono in maniera maggiore. Il numero di morti causati soprattutto dall’azione dell’uomo sul clima e sull’ambiente sono quindi molte.

In Ecuador e in Colombia l’aumento dei decessi per cause antropiche arriva fino al 76% del totale delle morti causate dal caldo. Subito dopo ci sono i Paesi del Sud-Est Asiatico dove l’impatto umano va dal 48% al 61% nel totale dei decessi causati dalle ondate di calore.

Decessi causati da heat waves: molti i casi nelle metropoli

metropoli

Come abbiamo già accennato, una grande percentuale delle morti causate dalle heat waves tende a concentrarsi nelle metropoli. Lo studio infatti dimostra che proprio nelle grandi realtà urbane globali ci sono un gran numero di morti per colpa delle ondate di calore eccessivo.

Il numero di persone che perdono la vita per colpa del riscaldamento globale durante le ondate di calore è del 53% in più a Bankok. Questo significa che qui ci sono ogni anno 146 morti in più a causa dell’uomo. Il 44% in più si ha a Santiago del Cile, di conseguenza ogni anno ci sono 136 decessi in più per colpa dell’azione dell’uomo.

Lascia un commento