Incendi nella zona del Mediterraneo a causa dell’ondata di calore

mediterraneo

L’Agenzia spaziale europea (Esa) ha elaborato una mappa che mostra le temperature raggiunte nella zona del Mediterraneo. Utilizzando i dati del Sea and land surface temperature di Copernicus Sentinel-3, l’Esa ha compreso che nel Vecchio Continente la situazione è grave. Buona parte dell’Europa infatti ha subito un’ondata di calore di notevole importanza e questo ha provocato incendi.

Come ben sappiamo, in Italia la situazione incendi è seria, ma ci sono Paesi che hanno problemi ancora peggiori. In Turchia e a Cipro infatti gli incendi stanno diventando sempre più grandi a causa delle temperature che hanno superato i 50°C qualche giorno fa.

Incendi nel Mediterraneo: colpa delle ondate di calore

incendi

Nel Mediterraneo gli incendi si stanno propagando rapidamente e la colpa è delle temperature elevate. In questa zona del mondo infatti l’ondata di caldo sta causando dei danni inimmaginabili. Per quanto l’uomo sia responsabile in media del 96% degli incendi di questa area, il ruolo del cambiamento climatico non va sottovalutato.

A partire dal 2017 infatti nella zona mediterranea dell’Europa stanno aumentando gli incendi di grandi dimensioni. Questi mega incendi causano delle vere e proprie tempeste di fuoco che in precedenza erano rare. A determinare l’aumento di questi fenomeni catastrofici è l’aumento delle temperature che rende complesso domare le fiamme.

Incendi nella zona del Mediterraneo: situazione in Turchia

turchia

La situazione incendi in Turchia è davvero drammatica. Da giorni infatti i vigili del fuoco stanno cercando di domare le fiamme, ma nonostante l’impegno molti dei roghi divampati continuano a propagarsi dopo oltre una settimana.

I vigili del fuoco hanno messo sotto controllo gli incendi che circondavano l’area della centrale termolettrica di Milas. Per farlo si sono avvalsi del bombardamento d’acqua di due Canadair e dagli elicotteri della Protezione Civile. Purtroppo però questo non è bastato e le fiamme sono cresciute in modo preoccupante. Il fuoco quindi si è avvicinato alla centrale termoelettrica che, di conseguenza, è stata evacuata.

La portata degli incendi in Turchia quest’anno è davvero maggiore alla media del periodo. Dal 2003 in avanti non c’erano mai stati incendi di questo tipo nel Paese. I numerosi roghi divampati da oltre una settimana hanno costretto le autorità a ordinare delle evacuazioni dalle zone a rischio.

Incendi in Italia

italiaNella zona del Mediterraneo quindi la situazione incendi è preoccupante. Tra i Paesi maggiormente colpiti dai roghi c’è di certo anche l’Italia. Nella nostra nazione infatti sono numerose le Regioni che devono fare i conti con queste catastrofi.

In Sardegna e nella zona del Meridione gli incendi non tendono a placarsi nonostante il lavoro incessante dei vigili del fuoco.

Lascia un commento