Inondazioni catastrofiche nel 2030: lo studio della NASA

inondazioni catastrofiche

Sulla rivista Nature Climate Change è stato pubblicato un interessante studio della NASA che parla di possibili inondazioni catastrofiche. Secondo questa ricerca, realizzata in collaborazione con l’Università delle Hawaii, pare che nel 2030 ci sarà una vera catastrofe sulla Terra. Pare infatti che ci saranno gravi inondazioni causate in particolare dall’oscillazione della Luna nella sua orbita.

Studio NASA rivela rischio inondazioni catastrofiche

rischio inondazioni

Lo studio della NASA in collaborazione con l’Università delle Hawaii prevede che nel 2030 ci sarà un’inondazione catastrofica. Questa catastrofe sarà legata all’oscillazione della Luna nella sua orbita. Questo comportamento della Luna potrebbe quindi avere delle ripercussioni davvero catastrofiche.

Il ciclo lunare andrà a coincidere nel 2030 con l’innalzamento del livello del mare. Questi due fatti causeranno gravi problemi in alcune città della costa. Non si tratterà di inondazioni che si estingueranno nel breve termine, infatti esse potranno durare anche molti anni.

Già nel 2019 la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) ha segnalato il legame tra inondazioni e ciclo lunare. Nel 2019 sono state segnalate circa 600 inondazioni, ma nel 2030 le cose saranno ancora peggiori.

Indondazioni e ciclo della Luna: il legame

ciclo luna

L’oscillazione lunare fa parte del naturale ciclo della Luna. In quel preciso periodo sulla Terra ci sono solitamente maree più importanti. Ad oggi sono pochi gli studi che palesano gli effetti dell’attrazione gravitazionale della Luna sulla Terra. Gli effetti del ciclo lunare è quindi ad oggi sottostimato.

Studi recenti hanno dimostrato però il legame tra il nostro Pianeta e il satellite. Nei periodi in cui la Luna e la Terra saranno in linea con il Sole, i livelli del mare saranno più alti.

Per il momento non si conoscono ancora le dinamiche del fenomeno, ma i ricercatori stanno cercando di comprendere qualcosa in più. Nel frattempo il Sea Level Change Team della NASA ha iniziato a fornire informazioni per prevenire la catastrofe. Grazie a questi studi sarà possibile proteggere le città costiere dalle inondazioni.

Rischio inondazioni catastrofiche nel 2030

2030

Secondo quanto si apprende dallo studio della NASA, pare che nel 2030 ci sia un grande rischio di inondazioni catastrofiche. Bill Nelson, amministratore NASA, ha spiegato che le zone vicino al mare sono a grande rischio. L’innalzamento del livello del mare, il cambiamento climatico e l’oscillazione lunare causeranno dei danni notevoli nel 2030.

In realtà però la combinazione di questi fattori non causerà un solo grande problama, ma una serie di eventi preoccupanti. Tali eventi potrebbero protrarsi nel tempo e durare per decine di anni. Le inondazioni quindi riguarderanno le città della costa per molti anni e per tale motivo è essenziale cercare delle soluzioni efficaci.

Lascia un commento