Insetti svegli di notte a causa delle luci nella città

luci città

Un recente studio giapponese ha svelato che le luci notturne delle città stanno tenendo svegli gli insetti. Pare infatti che l’urbanizzazione stia provocando effetti importanti sulle specie di mosche Sarcophaga similis. Attraverso una serie di esperimenti e di analisi, gli esperti hanno dimostrato che un aumento dell’illuminazione notturna e della temperatura sta ritardando il letargo degli insetti.

Lo studio sugli effetti dell’urbanizzazione sugli insetti

studio

Uno studio realizzato dall’Università della città di Osaka e dell’Università di Setsunan in Giappone ha dimostrato gli effetti sugli insetti. La ricerca infatti dimostra come l’aumento dell’illuminazione notturna nelle città e il crescente calore nelle zone urbane stia provocando problemi seri. Nelle aree urbane infatti le mosche hanno ritardato il loro letargo da tre settimane a un mese.

I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Royal Society Open Space e dimostrano come l’urbanizzazione sia un problema per gli insetti.

Questo studio ha esaminato in particolare la mosca della carne della specie Sarcophaga similis. I risultati in realtà possono essere applicati a molte specie di animale e non solamente a questo tipo di mosche. In particolare sono applicabili sugli animali che si basano su segnali ambientali per portare avanti i loro processi biologici. Questi animali, per crescere e per riprodursi, infatti si basano proprio sulle luci e di conseguenza l’illuminazione modifica le cose per loro.

Luci della città e insetti

insetti

Il recente studio giapponese ha indagato in modo importante quali sono i cambiamenti dei cicli vitali delle specie di alcuni animali vicino alle zone urbane. In queste specifiche aree infatti gli insetti soffrono in modo importante le temperature elevate e soprattutto l’illuminazione notturna. Questi due fattori infatti influenzano in maniera importante la vita soprattutto delle mosche e, in generale, degli insetti.

Dal momento che il teleriscaldamento tende ad aumentare le temperature sulla terra di circa 5°C, molte specie modificano i propri processi biologici. Gli animali che hanno valori termici critici inferiori quindi sono colpiti in maniera davvero molto importante. Essi vedono cambiare i propri processi come la crescita e lo sviluppo.

Gli animali quindi, per colpa del cambio delle temperature, rispondono come se ci fosse un cambiamento stagionale. In realtà però il problema principale riguarda soprattutto l’aumento della luce notturna. Proprio l’urbanizzazione, con le luci nelle città sempre più frequenti e forti, sta modificando la stagionalità degli insetti. Negli ambienti urbani quindi questi animali vedono tutta la loro vita completamente differente.

In futuro verranno eseguiti anche studi su altri animali per capire se davvero quello che succede nelle mosche, succede anche per altri tipi di insetti.

Lascia un commento