Italiani sempre più preoccupati per l’ambiente: l’indagine Ipsos

indagine ipsos

Una recente indagine Ipsos ha dimostrato quanto per gli italiani la transizione ecologica non sia più prorogabile. I cittadini della nostra penisola infatti hanno una consapevolezza importante sulla situazione ambientale e per questo sono preoccupati. Alla popolazione italiana dunque la questione ambientale interessa e per questo si punta a una svolta ecologica. Addirittura secondo l’85% degli intervistati ritiene che il processo non possa essere posticipato. Per gli italiani quindi è arrivato il momento di agire per il Pianeta.

L’indagine Ipsos

pianeta

L’indagine Ipsos realizzata nelle scorse settimane ha dimostrato ancora una volta quanto la transizione ecologica sia importante per la popolazione. Eseguita per conto della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e Italian Exhibition Group-Ecomondo, l’indagine ha mostrato quanto sia diffusa oggi l’attenzione per l’ambiente in Italia.

Secondo quanto emerso, pare che l’85% degli italiani ritenga non prorogabile la transizione ecologica. In caso si ritardino ancora i tempi di questa svolta infatti si rischierebbe davvero molto. Inoltre il 79% degli intervistati ritiene che ritardare la transizione ecologica significherebbe aggravare la crisi climatica.

Se non si agisce adesso per contenere il cambiamento climatico si avranno sempre più fenomeni metereologici estremi. Inoltre, un’azione troppo ritardata causerebbe anche la perdita di molte risorse naturali. Solo agendo adesso, finché non è troppo tardi, si può cercare di migliorare le cose. Aspettare ancora provocherebbe danni al Pianeta e di conseguenza sarebbe impossibile sopravvivere.

Proprio per tutti questi motivi gli italiani sono molto interessati alla questione della transizione ecologica. La green economy è quindi al centro delle questioni di importanza nazionale come dimostra anche il Piano nazionale di ripresa la resilienza.

Nell’intervista Ipsps è emerso che l’86% degli italiani considera questo processo un’opportunità da cogliere per migliorare le cose. Solo in questo modo infatti ci sarebbe la possibilità di ridurre il cambiamento climatico e rischi che ne derivano. Per il 75% degli italiani è urgente agire prima che sia troppo tardi.

Le azioni da compiere per l’ambiente secondo gli italiani

italiani

Dall’indagine Ipsos è emerso che gli italiani sono davvero attenti alle questioni ambientali e alla transizione ecologica. La popolazione italiana dunque vorrebbe che si agisse ora per arginare i problemi ambientali. Per farlo gli intervistati vorrebbero:

  • uno stop al consumo del suolo (il 55% degli intervistati)
  • una riduzione dello spreco di acqua (il 54% degli intervistati)
  • una riduzione dell’inquinamento dei mari e dei fiumi (il 52% degli intervistati)
  • un incremento del riciclo dei rifiuti (il 50% degli intervistati)
  • una riduzione dei gas serra (il 50% degli intervistati)

Una percentuale minore di italiani punterebbe sulla disincentivazione dell’uso dell’auto privata a favore dei trasporti pubblici. Soltanto il 38% degli intervistati ha infatti parlato di questa soluzione per migliorare le cose.

Lascia un commento