La carne è nascosta nei farmaci

Secondo uno studio fatto dagli inglesi la gelatina dei farmaci contiene prodotti animali, ma non viene mai chiaramente indicata sull’etichetta.

La gelatina che serve a rivestire determinati farmaci sono infatti di origine animale. per cui i vegetariani interrompono la loro dieta inconsciamente e contro la loro volontà, ogni volta che utilizzano un farmaco che contiene gelatina.

La gelatina è un agente di rivestimento comunemente utilizzata anche come addensante in medicinali liquidi e semisolidi, ma anche nei generici. A rivelarlo è uno studio pubblicato online sul Postgraduate Medical Journal.

In base ai risultati dei loro studi, gli scienziati sostengono dunque la necessità di un’etichettatura più completa sui contenuti dei farmaci e l’impiego di alternative vegetariane alla gelatina animale nella produzione dei medicinali. Per aiutare i pazienti a compiere scelte informate, gli studiosi suggeriscono in particolare l’adozione di un simbolo vegetariano per i farmaci, così come avviene per gli alimenti e le modifiche nel processo di produzione

 

Un commento su “La carne è nascosta nei farmaci”

  1. io, da vegan, cerco proprio di non far uso di medicinali, però dire che i vegetariani interrompono la loro dieta inconsciamente e contro la loro volontà non è esatto, dato che la gelatina (o il lattosio per i vegan ad esempio) è sempre segnalata negli ingredienti. Quindi basta leggere e fare attenzione, se proprio si deve usare un farmaco e non se ne può fare a meno.

Lascia un commento