Le case più pazze al mondo


Alcuni degli edifici più pazzi e stravaganti sparsi per il mondo in questa fotogallery.

L’edificio che vi proponiamo qui sotto si chiama Hang Nga Guesthouse e sorge nella città di Da Lat, Vietnam. Al suo interno incorpora un albero e la sua architettura non si discosta di molto dall’archetipo della casa dell’orco nella foresta presente in molte fiabe.
E’ stato progettato da  Dang Nga, la figlia di uno dei precedenti presidenti del Vietnam.
Gli abitanti del Vietnam si riferiscono a questo capolavoro dell’architettura chiamandolo Crazy House Dalat, la casa pazza Dalat. Il motivo di questo nome è semplice, basta dare un’occhiata alle foto qui sotto: non si rifà a nessuna comune struttura e, tra interno ed esterno, somiglia sempre più ad un castello incantato.

 

All’interno troviamo alberi veri che si confondono con un’arredamento alquanto originale

 

Shell House, disegnata da Artechnic, è una casa-conchiglia costruita nella foresta di Karuizawa, in Giappone.
Questa elegante struttura che sembra fantascientifica, è in completa armonia con la natura circostante del bosco, o meglio, coesiste con essa.

 

Interno: l’intera abitazione si annoda e si sviluppa attorno al tronco di un grande abete centrale, quasi come se fosse una protezione verso l’albero.
Le superfici curve e bidimensionali si sviluppano rendendosi parte del bosco senza disturbare l’ambiente

 

La casa che vi mostriamo ora si chiama Domespace (casa ufo)  ed è stata progettata da Solaleya.
Il tetto della casa è dotato di pannelli solari che vengono automaticamente ruotati per inseguire il percorso del sole e generare energia durante il giorno. In alternativa, la casa può anche essere ruotata di 360 gradi per soddisfare i ritmi del sole. Costruita quasi interamente in legno con un pilastro centrale la casa ha dimostrato di resistere a un terremoto fino a una magnitudo 8 e la sua forma aerodinamica può resistere a venti fino a 175 mph (uragano di categoria 5). Il tetto è ricoperto di tegole di legno di cedro rosso, che non richiedono alcun trattamento speciale e l’interno della casa è isolata con sughero grezzo. Il continuo irraggiamento può mantenere una qualità costante della luce tutto il giorno e diffonde la luce in tutto il resto della casa.

 

Le grandi vetrate degli interni catapultano al cospetto di madre natura, pronta a stupire ed inebriare con le sue mille tonalità. La casa può ospitare fino a 12 persone ed è una vera e propria opera d’arte, curatissima nell’arredamento. Che sia estate o inverno, lo spettacolo sarà sempre affascinante. E se fuori il vento, la neve ed il freddo imperversano, l’interno saprà coccolarvi con il suo stile unico. Le stanze sono calde, armoniose e in un perfetto stile chic e hi tech. Basterà guardare fuori per godere di uno scenario che segue i ritmi e le suggestioni del giorno, della notte e per lasciare correre libera la fantasia.

Lascia un commento