Oil 2.0: l’ eco-carburante del futuro all’idrogeno sintetico

La benzina del futuro si chiamerà Oil2.0 o New Oil e si baserà sull’idrogeno sintetico.

Secondo un gruppo di ricercatori della società inglese Cella Energy, il nuovo carburante avrà un costo di circa 3 centesimi al litro.

Considerando che i combustibili fossili hanno vita breve e visto l’alto tasso d’inquinamento che generano nell’atmosfera, l’ introduzione di un eco combustibile a basso costo sarebbe una vera rivoluzione.

Pare infatti che gli scienziati della società anglosassone abbiano scoperto un modo attraverso il quale lo stoccaggio dell’idrogeno possa avvenire a temperatura ambiente e con una pressione molto più bassa, in modo da ridurre incredibilmente i costi.

In tal modo l’idrogeno nella sua forma liquida può essere incapsulato in un materiale di polimero poroso, in modo da evitare il contatto con l’ossigeno e alimentare i motori delle vetture.

L’amministratore delegato della Cella Energy Stephen Voller ha dichiarato: “Il nostro combustibile basato sull’idrogeno potrebbe essere il primo passo verso un sistema di trasporti non più influenzato dalle oscillazioni del prezzo del petrolio”.

Un commento su “Oil 2.0: l’ eco-carburante del futuro all’idrogeno sintetico”

Lascia un commento