Onu: il Mar Mediterraneo va tutelato

Secondo l’Organizzazione delle nazioni unite il Mar Mediterraneo italiano è al primo posto tra le risorse naturali, registrando inoltre il maggior numero di servizi offerti grazie al mare.

La biodiversità marina presente nelle acque e nelle coste italiane ha garantito questo primato, giungendo a 35 punti percentuali nella valutazione del patrimonio naturalistico.

L’organismo del programma ambiente mediterraneo delle Nazioni Unite (Plan Bleu) ha stimato un valore del mare italiano che gira intorno ai 9 miliardi di euro.

Durante il convegno “Una Blue Economy per il Mediterrane: una nuova alleanza tra natura e tecnologie low carbon” sono state rese note le caratteristiche del mar mediterraneo dando priorità ad iniziative volte alla tutela della biodiversità marina.

La cosiddetta Blu Economy propone lo sviluppo di tecnologie avanzate, a basso impatto ambientale, per la conservazione dell’ambiente marino e costiero.

La valorizzare gli ambienti marini attuando campagne di sensibilizzazione è un primo passo prima di giungere alle politiche della Blu Economy, in modo da riuscire a coinvolgere tutti i cittadini nella tutela delle acque.

 

Lascia un commento