Prepariamoci a dire Addio alla Grande Barriera Corallino

great-barrier-reef-area

La Great Barrier Reef australiana sta per diventare una discarica.
La Grande Barreira Corallina, un’area naturale marina protetta che dovrebbe contenere migliaia di barriere coralline, sta morendo. La Grande Barriera Corallina dell’Australia è famosa per la sua maestosa bellezza ed è addirittura visibile dallo spazaio. Ogni anno attira in Australia un turismo dal traffico pari a quasi 6 miliardi di dollari. Potrebbe essere un paradiso in Terra ma è destinata a scomparire a causa di un recente provvedimento.

L’agenzia federale che governa la barriera corallina ha approvato i piani di discarica massimo di 3 milioni di metri cubi di limo che saranno dragati dal parco marino per aiutare a scolpire una superstrada destinata al transito delle navi cisterna che traghettano il carbone in Asia. Il limo uccide le barriere coralline.

Il piano è già stato approvato: il provvedimento era necessario per dragare la corsia di trasporto ed espandere un terminale già esistente per il commercio di carbone. Reuters riporta che i sostenitori del progetto di esportazione del carbone, tra cui due imprese indiane e l’erede di un impero minerario australiano, sperano di consegnare una cifra stimata di 28 miliardi dollari di carbone ai mercati asiatici una volta che è completo.

La nuova corsia per il transito dei mezzi pesanti avrà impatti diretti e immediati sulla barriera corallina: il trasporto di carbone genererà fino a 3 milioni di metri cubi di limo… per molti di noi questo è un numero astratto ma se si immagina che ci saranno 150.000 autocarri con cassone ribaltabile e ognuno di questi farà cadere un paio di sacchi a mare, allora il discorso prende un sapore amaramente concreto.

Categorie Natura

Lascia un commento