Sali minerali: cosa sono e a cosa servono

Manganese: a che serve?

Attiva e forma molti enzimi. La carenza di manganese è estremamente rara. Nell’adulto una carenza di questo oligoelemento si manifesta con infertilità. Nei bambini, la carenza di manganese si manifesta con un ritardo della crescita.

Selenio: a cosa serve?

Anche se sono le vitamine gli antiossidanti per eccellenza, anche il selenio svolge un’azione antiossidante contro i radicali liberi. La sua presenza nella dieta abbassa il rischio di contrarre malattie cardiovascolari e diversi tipi di tumore.

Contribuisce a migliorare il sistema immunitario, protegge la cute, i capelli e gli occhi. Una carenza di selenio può comportare problematiche quali:

  • Debolezza muscolare
  • Cardiopatie
  • Alterazioni dei pigmenti dei capelli
  • Disturbi della cute

Come è chiaro, non si può parlare in generale delle conseguenze di una carenza di sali minerali. Ogni minerale svolge le sue funzioni ed è indispensabile in tutte le fasi dello sviluppo, dall’infanzia alla vecchiaia.

sali minerali dove si trovano
Sali minerali: dove si trovano? Ecco la lista degli alimenti che li contengono.

Integratori di sali minerali

Gli integratori di sali minerali possono essere indispensabili per chi non riesce a seguire una dieta bilanciata. Prima di assumere un integratore di sale minerale sarebbe opportuno consultare un buon nutrizionista. Un’alimentazione ben equilibrata dovrebbe metterti a riparo da qualsiasi carenza: fai in modo di non farti mancare nessuno dei cibi elencati nella tabella in basso.

Gli integratori non possono essere usati con leggerezza. E’ importante capire che anche un eccesso di qualsiasi di questi sali minerali può avere conseguenze negative sul nostro organismo, quindi non bisogna eccedere nell’assunzione di integratori di sali minerali. Per esempio, un eccesso di potassio può causare gli stessi sintomi imputati a una sua carenza (crampi muscolari e astenia), in più, nei casi gravi, si può arrivare all’arresto cardiaco. Un eccesso di selenio provoca nausea, alopecia, dolori addominali e stanchezza.

Sali minerali: dove si trovano

In quali alimenti si trovano? Dato che parliamo di 13 sostanze diverse, è impossibile dirti dove si trovano in modo generico. Nella tabella in alto ti ho segnalato tutti gli alimenti ricchi di sali minerali.

Per quanto riguarda gli alimenti  riportati in tabella, c’è una precisazione da fare. I cibi sono elencati in ordine di quantità di minerale contenuto. Quindi, nel caso del selenio, il pesce ne ha più delle frattaglie e il mais ne ha di più della frutta. Un’ultima precisazione è dedicata alla biodisponibilità: la tabella tiene conto dell’assimilazione del minerale preso in esame in tutti i casi fatta eccezione per il latte. Recenti studi, infatti, hanno rilevato che il latte non è un’ottima fonte di calcio; per un approfondimento sulla questione puoi leggere l’articolo: il latte fa male?

Vitamine e sali minerali sono micronutrienti

Vitamine e sali minerali spesso vengono nominati a braccetto, il motivo? Si tratta di micronutrienti. Il fabbisogno umano è soddisfatto da macronutrienti e micronutrienti. I macronutrienti sono: carboidrati (e glucidi), proteine e lipidi.

I micronutrienti sono vitamine e sali minerali, sono classificati come “micro” non perché non sono importanti ma per le quantità assunte. Se quando si parla di macronutrienti l’unità di misura usata sono i “grammi”, quando si parla di vitamine e sali minerali le unità di misura usate sono i milligrammi o microgrammi.

Per le informazioni contenute in questo articolo si ringrazia la dott.ssa Anna De Simone, esperta in nutrizione umana.

Categorie Diete

Lascia un commento