Squali tigre: il cambiamento climatico influisce sulle migrazioni

squali tigre

Un recente studio pubblicato su Global Change Biology ha mostrato quando il cambiamento climatico incida sul comportamento degli squali tigre. Questi animali marini infatti hanno modificato il loro modo di migrare a causa proprio della crisi climatica. A causare questa anomalia nelle migrazioni è in particolare la temperatura dei mari che continua ad aumentare anno dopo anno. Tale comportamento per i grandi predatori marini causa un serio problema in quanto li rende più vulnerabili alla pesca.

Gli squali tigre hanno modificato il loro modo di migrare

Gli squali tigre sono i predatori a sangue freddo più grandi dei mari tropicali e i loro spostamenti dipendono proprio dalle temperature delle acque. Essi vivono dove le temperature sono temperate, per questo le acque della costa Nord Orientale degli USA sono storicamente troppo fredde per loro. Negli ultimi tempi però le cose sono cambiate e infatti le temperature di questi mari sono diventate molto più calde. Tale situazione ha portato gli squali a recarsi proprio in queste acque che prima non li ospitavano.

Le migrazioni annuali degli squali sono dunque cambiate seguendo quelle che sono le nuove temperature dei mari. Questi animali marini hanno iniziato a migrare sempre di più vero i Poli in quanto le acque stanno diventando più calde anche in queste zone. Questo cambiamento nel loro modo di migrare è molto importante e mette in pericolo gli squali stessi. Essi infatti si muovono sempre di più in acque marine non protette dove risultano più vulnerabili.

Lo studio ha rivelato che gli squali hanno iniziato a migrare circa 14 giorni prima nelle acqua a largo della costa Nord Orientale degli USA. Questo dipende dal cambiamento della temperatura delle acque che continua ad aumentare anno dopo anno.

I grandi predatori del mare sono in pericolo

Lo studio guidato da Neil Hammerschlag della Rosenstiel School of Marine and Atmospheric Science dell’università di Miami (UM) si è rivelato davvero importante. Esso ha dimostrato che l’aumento delle temperature oceaniche coinvolge il comportamento degli squali rendendoli molto più vulnerabili. Gli squali tigre hanno infatti iniziato a spostarsi verso l’Oceano Atlantico settentrionale occidentale. Queste acque in genere non sono mai state abitate da squali in quanto troppo fredde, ma oggi il riscaldamento globale ha cambiato le cose.

Questo cambiamento delle migrazioni mette in pericolo i grandi predatori dal momento che i loro movimenti li spinge in zone non protette. Alla luce di questo, gli squali sono sempre più a rischio in quanto possono essere coinvolti nella pesca commerciale.

Lascia un commento