Tarli del legno, tutte le informazioni

tarli del legno
Immagini del tarlo del legno o coleottero del legno

Tarli del legno: come eliminarli in modo efficace. Disinfestazione fai da te e tutte le informazioni utili (immagini, punture di tarlo, come chiudere i buchi, ciclo di vita, prodotti antitarlo e rimedi naturali e non).

Tarlo del legno

Il tarlo del legnoAnobium punctatum è tra gli insetti del legno più diffusi: appartiene all’ordine dei Coleotteri e rappresenta una minaccia per i mobili di casa solo nel suo stadio lavarle. Gli adulti, infatti, non si nutrono del legno mentre le larve sì. Le larve fanno rumore mentre si nutrono del legno? Le larve divorano il legno silenziosamente, gli individui più adulti, posti più in superficie, possono produrre un leggerissimo rumore stridulo generato dall’attrito tra l’apparato boccale e il legno tenero.

Tarlo del legno: dimensione

L’adulto misura tra i 3 e i 5 mm di lunghezza, presenta forma cilindrica e un elitre marrone. L’elitra è l’ala anteriore tipica dei coleotteri. Allora i tarli del legno volano? Sì, ma preferiscono camminare, il tarlo vola ma in genere lo fa solo in natura, nelle giornate più calde, in casa si sposta da un mobile all’altro o da un foro all’altro dello stesso mobile e l’ala ha solo scopo protettivo. I tarli del legno volano ma, probabilmente, se noti che qualcosa svolazza dal tuo armadio o dal tuo mobile e ha un corpo esile, probabilmente si tratta delle tarme del legno. Nell’ultimo paragrafo di questa pagina ti parlerò delle differenze tra tarli e tarme del legno, inoltre, troverai un buon numero di immagini così da poter capire da quali insetti del legno è infestato il tuo mobile.

Ciclo di vita

tarli del legno adulti non si nutrono, semplicemente si riproducono sfruttando i buchi nel legno scavati dalle larve.

Le femmine, infatti, depongono le loro uova nelle fessure del legno (quindi i mobili più a rischio sono quelli con crepe o che già sono stati attaccati dai tarli) o nei vecchi fori di uscita delle larve.

Le uova, visibili nella foto in basso, si schiudono dopo circa tre settimane. Da ogni uovo nasce una larva lunga circa un millimetro. Per i primi due anni di vita, le larve vivono nel legno (quindi sì, anche nei tuoi mobili!) mangiando le sostanze cellulosiche del legno e scavando di conseguenza galleria.

Le larve dei tarli di legno sono visibili? Sì, nella fase di maggiore sviluppo raggiungono la dimensione di 6-7 mm (sì, in pratica le larve mature sono più grosse del tarlo adulto). Quando sono pronte per la riproduzione, le larve del tarlo tendono a uscire dal legno, attraversano lo stato di pupa (che dura poche settimane) ed escono in forma adulta lasciando un foro d’uscita (quei classici buchi nel legno) che va da 1 a 2 mm di diametro.

Il tarlo adulto è pronto per la riproduzione, deporre nuove uova nel tuo mobile e dare inizio a un nuovo ciclo di vita. In genere il tarlo adulto ama deporre le sue uova nel legno in cui è cresciuto con lo stadio larvale.

tarlo del legno
Polvere del legno prodotta da un’infestazione massiccia di tarli. Nelle immagini a destra, uova e larva di tarlo appena schiusa.

Nell’abbandonare il mobile, i tarli del legno producono un po’ di polvere (si tratta di materiale residuo del legno), questo è un forte indicatore! Come capire se hai i tarli del legno? La presenza di polvere di legno e di buchi sui mobili, ti fanno capire se è in corso un’infestazione, per rilevare l’attività dei tarli, metti sotto il mobile da monitorare un grosso foglio di carta nero, nel giro di qualche giorno noterai la presenza di “polvere di legno”. che in quantità minori si produce anche nelle altre fasi di sviluppo delle larve.

Tarli del legno: attaccano l’uomo?

tarli del legno sono pericolosi per l’uomo? No. I tarli del legno pungono? No.

I tarli non rappresentano una minaccia per l’uomo in quanto non attaccano la nostra specie: sono insetti xilofagi, si nutrono di legno e gli adulti non si nutrono affatto, non solo, non esistono punture di tarli!

C’è, però, una rara evenienza. Lo scleroderma e il Piemotes sono due parassiti che vanno a infestare il tarlo (si nutrono del tarlo, in pratica sono dei parassiti degli insetti del legno); questi due parassiti attaccano anche l’uomo procurando delle punture molto pruriginose. In pratica i tarli possono essere portatori di questi parassiti che attaccano l’uomo causando sfoghi cutanei e dermatiti. Le punture di scleroderma e piemotes possono essere molto pruriginose, oltre che creare infiammazioni della pelle.

Tarli del legno: come eliminarli

Se vuoi eliminare tarli del legno puoi puntare a una buona prevenzione e poi attuare una disinfestazione atta a risanare il mobile colpito.

Se cerchi rimedi naturali per eliminare i tarli del legno o vuoi ridurre le infestazioni, segui questi consigli:

  • Mantieni un ambiente secco.
    Il legno con un tenore di umidità inferiore al 16% non sarà idoneo alla vita delle larve. Quindi la prima cosa da fare è combattere l’umidità in casa.
  • Ripara i vecchi mobili.
    Mantieni i mobili in buona salute, ripara i fori di uscita dei tarli e riempi eventuali crepe usando cere e stucchi per il legno.
  • Non usare insetticida generico.
    Gli insetticidi generici sono inutili in quanto semplici spruzzi di insetticida spray uccideranno solo qualche adulto perché non sono in grado di permeare nel legno dove risiedono le larve.

Dei rimedi contro i tarli del legno consistono nel surriscaldamento del mobile (in pratica dovresti chiuderlo in un bustone di plastica ed esporlo al sole d’estate per qualche giorno, le larve muoiono con temperature superiori ai 50 °C). Così come il calore, anche il freddo intenso si annovera tra i rimedi naturali: se il manufatto in legno infestato dai tarli è di piccole dimensioni, potresti congelarlo per un paio di giorni. Anche se si tratta di rimedi fai da te ed efficaci, questi rimedi per eliminare i tarli sono poco applicabili e inoltre rischiano di peggiorare lo stato di salute del tuo mobile. Allora come fare per eliminare i tarli?

come chiudere i buchi dei tarli
Legno infestato da tarli, foto dei classici buchi lasciati dal tarlo del legno

Come eliminare i tarli

Come premesso, un antiparassitario generico non è efficace. La disinfestazione dei tarli, in ambito professionale, in genere è eseguita con delle fumigazioni (un aerosol tossico che soffoca le larve lasciando intatto il legno). In ambito domestico possiamo affidarci a un buon prodotto antitarlo. Gli antitarlo naturali sono a base di legno di cedro ma non sono efficaci. La cosa migliore è scegliere  un insetticida contro i tarli che non sia tossico (dato che l’aria di casa la respiri anche tu!) e che soprattutto possa permeare nel legno e uccidere le larve dei tarli.

Tra i vari prodotti per uccidere i tarli, ti segnalo un ottimo antitalo sicuro per il legno e nato come presidio medico chirurgico (quindi non esagerare con le dosi e attieniti a ciò che è indicato in etichetta in base al mobile da trattare). Il trattamento consigliato è efficace sia contro le larve che contro i tarli adulti e si compra “a questa pagina Amazon” al prezzo di 11,85 euro con spese di spedizione gratuite. Qualcosa di simile, puoi anche trovarlo nei negozi di antiquariato… l’unico errore da non fare è comprare prodotti antitarlo spray perché questa soluzione è completamente inadatta per le larve.

Per altre immagini dei tarli del legno ti invito a vedere il video che segue. Dopo il video, ti spiegherò come arrivano i tarli nel tuo mobile e qualche informazione su altri parassiti del legno come tarme e acari. Non mancheranno consigli su come riparare e chiudere i buchi dei tarli.

Il video è stato realizzato da una ditta che attua disinfestazioni, non te lo mostriamo a scopo “promozionale” ma solo per farti vedere meglio come è fatto questo insetto del legno che scava profonde gallerie!

Come si prendono i tarli del legno? 
Se un tuo vicino di casa ha i tarli del legno, questo, in forma adulta, potrebbe arrivare anche in casa tua. I vecchi mobili presenti in casa umide (soprattutto se di campagna) sono una vera calamita per i tarli. In più, se compri un mobile, questo potrebbe già essere infestato dai tarli ma tu potresti scoprirlo solo anni dopo perché nel ciclo di vita lo stadio larvale può durare dai 2 ai 4 anni, quindi potresti aver comprato un mobile realizzato con legno già infestato.

Tarme del legno, come eliminarle

Le tarme del legno, in realtà, non si nutrono del legno ma della cellulosa contenuta nelle fibre tessili. Se hai notato delle tarme nell’armadio, sappi che quelle stanno lì per i tuoi vestiti e non per nutrirsi del legno. Per questo motivo, parlare di tarme del legno è improprio. Le tarme del legno, in forma adulta, hanno due paia di ali, presentano il corpo allungato e sono fotosensibili, quindi agiscono al buio. Per foto e info su come eliminare le tarme del legno ti invito a visitare la pagina: tarme del legno.

Acari del legno

Con il termine “acari del legno” si fa in genere riferimento a uno dei due parassiti citati in precedenza, il Pyemotes ventricosus, invisibile a occhio nudo. Al contrario, il parassita Scleroderma domesticum è visibile a occhio nudo, si tratta di un piccolissimo parassita. Questi due parassiti del legno sopravvivono solo in presenza di tarli. Per eliminare gli acari del legno è importate eseguire un’attenta disinfestazione ed eliminare i tarli.

Termiti del legno

Le termiti come i tarli sono insetti xilofagi (si nutrono del legno), appartengono all’ordine Isoptera e hanno un aspetto completamente diverso, presentano mandibole robuste e in linea molto generale possono somigliare più a delle formiche.

Come otturare i buchi dei tarli

Se i buchi sono numerosi, ti consiglio di acquistare dello stucco per il legno. Se i fori sono pochi, puoi procedere alla chiusura, uno per uno, con della cera. La cera per il legno ti consente di eseguire un lavoro più minuzioso ma anche più lungo. Cera e stucco, una volta carteggiati, assumeranno la stessa consistenza del legno, dovrai solo prestare attenzione a scegliere la tonalità più adatta al legno che vuoi riparare. Stucco e cere per il legno sono facili da trovare, anche un ferramenta più assortito può offrirtele, in alternativa c’è sempre la compravendita online. Per esempio, un tubetto di stucco per il legno di colore naturale, si compra al prezzo 12,08 euro (spese di spedizione gratuite), per tutte le informazioni “vai a questa pagina Amazon“. Si tratta di un prodotto valido ma non adatto se vuoi chiudere i buchi dei tarli del legno su mobili in ciliegio (più rossi) o mobili scuri. In caso di essenze legnose particolari, dovrai comprare cere colorate o stucchi in tinta.

Categorie Guide

Un commento su “Tarli del legno, tutte le informazioni”

Lascia un commento