Turchia: morti migliaia di fenicotteri a causa della siccità

fenicotteri

Il lago salato Tuz Gölü, in Turchia, ospita un gran numero di fenicotteri dimostrandosi quindi un habitat ideale per questi animali. Ogni anno nascono circa diecimila nuovi esemplari di questi eleganti animali, ma quest’anno le cose stanno diversamente. Le schiuse infatti sono state solo cinquemila e molti dei piccoli che sono riusciti a nascere, sono poi morti per colpa della siccità. La carenza di acqua quindi sta causando alla grande colonia di fenicotteri dei gravi problemi facendone diminuire il numero.

Il lago salato Tuz Gölü è in pericolo

lago salato

Nel 2000, il lago salato Tuz Gölü, situato in Anatolia Centrale, è stato dichiarato Area protetta UNESCO (SEPA). Questa decisione è stata presa nella speranza di riuscire a tutelare la biodiversità dell’area preservando le sue risorse naturali e culturali. Questo lago turco infatti, pur essendo poco profondo, risulta essere un luogo in cui molti uccelli migratori nidificano. Di conseguenza il lago è davvero importante per molte specie di animali la cui vita si intreccia proprio con questo luogo.

Questo lago negli ultimi anni sta vivendo dei seri problemi per colpa della carenza di acqua. Il cambiamento climatico infatti ha portato alla siccità in quella zona andando a ridurre le acque in maniera importante. Tale situazione è davvero seria in quanto tutti gli animali che vivono nel lago ne risentono in maniera seria andando a perdere la vita.

Fenicotteri a rischio per colpa della siccità

rischio

Come abbiamo detto, il lago salato Tuz Gölü, è uno degli habitat principali per i fenicotteri in Turchia. Negli ultimi anni però la siccità che sta colpendo questa zona dell’Anatolia Centrale sta provocando gravi problemi al lago. Le acque infatti sono sempre meno e soprattutto in estate c’è una vera e propria carenza di acqua.

Nell’ultimo mese la siccità ha reso la ricerca di cibo molto complessa per i fenicotteri. Di conseguenza questi animali stanno perdendo la vita sempre più rapidamente.

Le associazioni ambientaliste sostengono che la prolungata carenza di acqua è causata prima di tutto dai cambiamenti climatici. Secondo loro però tra le cause ci sono anche i metodi di irrigazione sbagliati che si utilizzano nell’agricoltura intensiva.

Tutto questo ha ridotto le acque del lago in modo importante rendendo questo habitat un vero inferno per i fenicotteri che vi nidificavano. Se fino all’anno scorso infatti era possibile vedere centinaia di questi splendidi animali, oggi le cose stanno in maniera molto differente. Purtroppo nella zona del lago infatti si possono vedere numerosi scheletri di questi volatili.

Il problema della siccità riguarda anche altre zone della Turchia. Ad esempio, nei laghi vicino a Istanbul infatti di recente si è assistito alla morte di massa di gabbiani.

1 commento su “Turchia: morti migliaia di fenicotteri a causa della siccità”

  1. Stupendo cagnolino e grazie alle Forze Dell’Ordine i Carabbinieri che per me sono stati degli Angeli im un momento che il cucciolo poteva anche morire se non fossero arrivati gli Angeli.

    Rispondi

Lascia un commento