Cosa succede al nostro corpo quando soffriamo d’ansia

Ci sarà sicuramente capitato di provare ansia o di essere particolarmente nervosi, per qualcosa che dobbiamo affrontare. L’ansia e le preoccupazioni di solito colpiscono profondamente la salute fisica e mentale di chi ne soffre, causando sintomi inusuali che differiscono dai tradizionali come per esempio, mal di testa o sudorazione eccessiva.

7 sintomi provocati dell’ansia

Come riconoscere se i sintomi del nostro stress hanno superato i limiti che possono compromettere il nostro benessre psicofisico? In quest’articolo vi elencheremo alcuni fra i sintomi più frequenti che forse nemmeno immaginate. Scopriteli e, se si presentano nella vostra vita, cercate aiuto.

Stato confusionale e alterazioni della percezione visiva

Le allucinazioni possono variare da persona a persona e a seconda della quantità di stress alla quale si è sottoposti. Può capitare che alcuni vedano delle macchie di colore passeggere, altri parlano addirittura di ombre che li terrorizzano.

Se siete sottoposti ad un enorme stress, è possibile che abbiate problemi per quanto riguarda la percezione dello spazio, dell’altezza e delle dimensioni delle cose che vi circondano. È possibile anche che percepiate una diminuzione o una distorsione del tempo e dello spazio, soprattutto nei momenti in cui siete colti da gravi attacchi d’ansia.

Il sistema autonomo può scatenare risposte primitive agli stimoli dati dalla paura o dalla preoccupazione, come la dilatazione della pupilla per permettere un afflusso maggiore di luce. Chi soffre di questi strani effetti causati dall’ansia, può subire questo tipo di risposta. Si attivata nelle ore più inappropriate riempiendo gli occhi di luce; disturbo che causerà il cambiamento della visuale rendendo più difficile la concentrazione.

Gas allo stomaco e gonfiore

Come già sapete, la flatulenza è une delle sensazioni più imbarazzanti e fastidiose che si possano provare, oltre ad essere uno degli effetti secondari dell’ansia. Sebbene sia vero che non sempre il gonfiore e i gas siano causati dall’ansia, in molti casi questi aspetti sono relazionati fra di loro. Molte volte infatti, all’ansia si accompagnano problemi digestivi e respiratori;  una condizione piuttosto comune nelle persone che soffrono di costanti attacchi d’ansia.

Problemi ormonali

L’ansia può colpire vari sistemi del corpo tra cui il sistema endocrino, organo responsabile dell’equilibrio delle ghiandole che producono gli ormoni nel corpo necessari per l’organismo. Ciò nonostante, i livelli di questi prodotti chimici non sono controllati dalle ghiandole, ma dal cervello.

I messaggi che trasmettono al cervello (in presenza di un disturbo dovuto allo stress e alle preoccupazioni) possono causare irregolarità nel sistema nervoso e, naturalmente, anche per quanto riguarda la secrezione dei livelli ormonali.

Eruzioni cutanee

Le macchie o le eruzioni cutanee sono fra i sintomi più comuni dell’ansia. È molto frequente che l’acne si presenti attorno alle zone del naso, della fronte e delle guance per poi sparire quando non sarete più sottoposti a stress e vi sentirete meglio. Al contrario, se lo stress aumenta, possono presentarsi allergie alla pelle accompagnate da irritazioni. Una cosa è certa: per quanto possiate applicare trattamenti per curare l’acne, questa sparirà solo al diminuire dello stress e dell’ansia.

L’ansia può provocare la caduta dei capelli

Che ci crediate o no, l’ansia può colpire la salute dei nostri capelli. Quando la nostra mente è pervasa da uno stato d’ansia, le proteine delle ghiandole linfatiche si trasformano in zuccheri per ottenere un’energia istantanea. In seguito, le preoccupazioni fanno in modo che il corpo generi nuovi nutrienti per compensare quelli già consumati.

Questo processo sprigiona i radicali liberi e, a sua volta, ha bisogno di una maggiore offerta di nutrienti per combatterli provocando una riduzione dei nutrienti essenziali necessari alla crescita dei capelli.

Disturbi del sonno ed altri effetti rari dell’ansia

La difficoltà nel dormire e nel mantenere il sonno è associata ad un’amplia gamma di condizioni di salute sia a livello fisico sia psicologico. Non c’è nulla di strano nel girarci e rigiraci a letto passando una notte in bianco se l’indomani abbiamo un colloquio di lavoro o dobbiamo tenere un discorso importante.

Ciò nonostante, se ci capita spesso di non riuscire a dormire perché siamo preoccupati o agitati a causa di problemi specifici o meno, può trattarsi di un sintomo dell’ansia.

Questo problema può essere legato ad uno stato di fobia irrazionale che può verificarsi di notte oppure alla paura di volare e di stare in mezzo ad una folla. Molte volte può anche essere accompagnato da tensione muscolare nei pugni, nella mandibola e in altri muscoli del corpo.

Brividi di freddo

Molte persone presentano i brividi di freddo costanti senza una causa precisa, dal mattino fino alla sera, con sintomi come la pelle d’oca, sensazione di freddo costante e battito dei denti. Un causa dei brividi di freddo sono le contrazioni muscolari alternate al rilassamento. Si manifestano quando siamo molto stressati.

Reagire contro l’ansia per imparare a combatterla

Le persone reagiscono in modo diverso di fronte all’ansia. Per questo motivo, sembra che alcune persone combattano contro alti livelli di angoscia senza molte difficoltà; altre, invece, sembra si perdano in un bicchiere d’acqua di fronte a livelli minimi di stress.

Per questo motivo, gli stessi livelli di preoccupazione possono causare effetti diversi in ogni individuo. Se non avete mai provato uno di questi strani sintomi, è possibile che siate in grado di combattere facilmente l’ansia.

Nel caso in cui vi troviate a combattere con alcuni di questi effetti, è arrivato il momento di cercare delle opzioni per risolvere il problema. Potete optare per una terapia psicologica, per attività rilassanti o per lo sport.

Nessun commento.

Lascia un commento