Dolori cervicali: quando è colpa delle emozioni?

CEFALEA
La cervicale fa parte di quel gruppo di disturbi fisici che però possono essere in sordina sintomo di un disagio psicologico. Infatti in tale caso, i dolori alla cervicale potrebbero rivelare l’assenza di comunicazione tra emozioni e razionalità.

All’interno del collo, collaborano vertebre, muscoli, nervi che veicolano tutte le informazioni che il corpo e la testa si scambiano a vicenda. Così, spesso, i disturbi che riguardano quest’area possono essere conseguenza di un equilibrio che viene a mancare.

Non si tratta solo di cattiva postura occasionale e spesso non ce ne rendiamo conto fino a quando quella sensazione sgradevole, che ci fa percepire il collo come apppesantito, diventa un dolore acuto che ci costringe a fermarci e a sentire cosa, nella nostra vita, ha preso magari una cattiva piega. La malattia alla nuca è infatti causata dalle prime due vertebre cervicali, l’atlante e l’epistrofeo, quelle del “si” e del “no”, che esprimono la resistenza alle cose che arrivano dall’esterno. In questo modo corpo e testa diventano due mondi separati, in cui è la parte emotiva ad essere sacrificata in favore della razionalità. La cervicale rivela una persona incapace di essere flessibile, di vivere completamente ogni stimolo esterno, non riesce in pratica a lasciarsi andare, ad essere istintivo.

Il fatto di avere dei dolori può essere dato dal fatto anche che il tratto cervicale può subire diverse deformazioni a causa della postura. Ci sono infatti persone con il collo proteso in avanti, tipico dei soggetti che sono orientati solo al futuro, come in una corsa frenetica senza riuscire a cambiare direzione quando serve. Le persone “senza collo”, sono molto spesso rigide poichè vanno sviluppando una grande resistenza e concretezza.

Ovviamente si consiglia di fare sempre un’accurata visita medica per avere sotto controllo l’area fisica ma bisogna non tralasciare anche l’aspetto psicologico che non va comunque mai sottovalutato. Infatti molto spesso i soggetti che soffrono di dolori cervicali, hanno spesso problemi d’ansia e possibili nonchè frequenti attacchi di panico.

3 Commenti to “Dolori cervicali: quando è colpa delle emozioni?”

  1. paolo

    Mag 12. 2015

    Sono d’accordo per tutto quello che avete scritto, complimenti e grazie buon lavoro a Voi..

    Rispondi a questo commento
  2. Un Faro nella Notte

    Mag 13. 2015

    Metamedicina

    Rispondi a questo commento
  3. aldo

    Lug 15. 2015

    condivido

    Rispondi a questo commento

Lascia un commento