Aceto di mele, proprietà salutari

aceto-di-mele

Recita un vecchio detto “Una mela al giorno toglie il medico di torno” e a quanto pare questo vecchio detto conferma le più recenti scoperte mediche sull’aceto di mele: forse non tutti sanno che non è solo gustoso, ma ha anche delle notevoli proprietà benefiche e curative. Si dice che Ippocrate, celebre padre della medicina nell’antica Grecia, usasse l’aceto di mele come tonico, ma anche per combattere la cattiva digestione.

Aceto di mele, cosa contiene

  • Sali minerali tra cui calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e zolfo
  • Oligoelementi come ferro, magnesio, rame
  • Vitamine, in particolare vitamina A e C
  • Proteine, zuccheri, fibre,…
  • Pectina, che agisce come disintossicante dell’organismo

Le sostanze preziose della mela si trovano in tutte le parti del frutto: nel torsolo, nella polpa, e nella buccia, e nell’aceto di mele esse sono ancor più concentrate.

Aceto di mele, proprietà salutari

  • Migliora la produzione di saliva ed enzimi digestivi. Ciò porta a una diminuzione del gonfiore addominale, e dei problemi digestivi.
  • Contribuisce al mantenimento di un corretto peso-forma: stimola il metabolismo, e al contempo attenua il desiderio di dolce.
  • Attiva le difese immunitarie, e uccide batteri, funghi e altri micro-organismi.
  • Stimola la circolazione, e contribuisce al drenaggio delle cellule adipose e della cellulite.
  • Migliora la pelle: può essere utilizzato per alleviare acne, punture d’insetto, funghi. Inoltre è un potente antiossidante.
  • Contenendo acido malico, allevia i dolori articolari e contrasta la formazione di calcoli.
  • Alcalinizza il corpo umano.
  • Essendo ricavato anche dalla buccia di mele è ricco ditriterpenoidi, che contrastano la proliferazione di cellule tumorali.
  • Essendo acido può essere utilizzato per fare i vapori: tonifica i polmoni favorendo l’espulsione del muco. Inoltre uccide gli eventuali agenti patogeni presenti nell’aria, limitando il contagio.
  • Può essere utilizzato per fare i gargarismi, in una soluzione acqua e aceto: in tal modo si possono alleviare afte, gengive sanguinanti, mal di denti e infezioni del cavo orale.

Aceto di mele, come assumerlo
Per ottenere tutti questi vantaggi è sufficiente utilizzare l’aceto di mele nella propria alimentazione.
Può essere anche assunto tutte le mattine, mescolando insieme 2 cucchiaini di aceto di mele e 1 di miele in un bicchiere di acqua: questo drink contribuisce alla prevenzione di malattie e al mantenimento di un corretto stato di salute.

Come riconoscere un buon aceto di mele
Contrariamente a quello che si pensa l’aceto di mele migliore è un po’ torbido, meglio ancora se con qualche filamento sulla superficie. Un aceto distillato ha un aspetto migliore, più limpido e cristallino, ma ha anche perso la maggior parte delle sostanze che lo rendevano così sano.
Attenzione anche al prezzo: un buon aceto di mele deve essere di origine biologica, ed ottenuto da buccia+polpa+torsolo delle mele.
Molte industrie, invece, utilizzano la polpa delle mele per produrre la composta, mentre succo e torsolo vengono considerati scarti e quindi impiegati per realizzare l’aceto di mele. In questo modo però si perdono le sostanze nutritive presenti nella polp

Lascia un commento