Balene blu nell’Oceano Atlantico dopo più di 40 anni

balene blu

Le balene blu sono mancate per oltre 40 anni dalle coste atlantiche, ma a quanto pare gli enormi cetacei sono tornati. Il primo avvistamento risale al 2017 quando un biologo marino di nome Bruno Dìaz ne ha individuato un esemplare al Nord della Spagna. Successivamente, nel 2018, anche altri hanno avvistato questi animali nell’Oceano Atlantico così come pure nel 2019.

Dopo molti anni in cui queste balene sono scomparse dalle zone dell’atlantico, pare quindi che siano tornate a popolarlo. Solo una settimana fa infatti altri hanno avvistato di nuovo questi animali di grandi dimensioni in questa area di mare.

Balene blu nell’Oceano Atlantico

oceano atlantico

Per più di 40 anni le balene blu non hanno abitato l’Oceano Atlantico, ma negli ultimi anni questi mammiferi sono tornati a popolare questo mare. Dal 2017 ad oggi ci sono stati alcuni avvistamenti che hanno dimostrato come le balene siano tornate a vivere in queste zone. L’ultimo avvistamento in ordine di tempo risale a poco più di una settimana fa.

Pochi giorni fa difatti gli esperti hanno localizzato uno di questi cetacei vicino alle Isole Cìes. Questo avvistamento, avvenuto sempre in Galizia, ha dimostrato come gli animali stiano davvero tornando ad abitare questa zona.

Secondo gli esperti non è ben chiaro come mai questi enormi mammiferi stiano tornando nell’Oceano Atlantico. Per molti anni infatti queste acque non sono state habitat per le balene. Esse hanno iniziato a migrare prima degli anni Settanta a causa della caccia. Solo negli anni Settanta infatti c’è stata l’introduzione del divieto di caccia per questi animali. Quando però è arrivato tale divieto, i cetacei erano già totalmente migrati.

Di conseguenza, l’Atlantico ha visto scomparire generazioni di balene e per anni queste non sono tornate in queste acque. Ora però le cose sembrano essere cambiate visti i numerosi avvistamenti. Le cause del ritorno dei grandi mammiferi marini sono in realtà ancora non completamente note. Gli esperti comunque stanno cercando di approfondire la questione e di indagare.

Balene di nuovo nell’Atlantico: i motivi

atlantico

Gli scienziati stanno attualmente indagando nella speranza di comprendere i motivi che hanno portato le balene a tornare nell’Oceano Atlantico. Per il momento non ci sono delle certezze, ma pare che esista un legame con il cambiamento climatico.

La presenza della balenottera azzurra però non è vista da tutti come una notizia positiva. Il biologo marino Alfredo López ritiene infatti che questo dimostri appunto l’impatto della crisi climatica. Secondo l’uomo le temperature sempre maggiori stanno spingendo gli animali a spostarsi alla ricerca di luoghi più freddi. Di conseguenza l’habitat delle balene verrà sempre più ridotto e queste diminuiranno di numero.

La crisi climatica sta anche riducendo le risorse alimentari dei cetacei. Il cibo che mangiano infatti sta diminuendo sempre di più e questo è davvero drammatico. Leggi anche: Alcune Isole del Pacifico potrebbero sparire a causa del riscaldamento globale

Lascia un commento