Come pulire l’argento: ecco i migliori rimedi naturali

Come pulire argento

Avere in casa degli oggetti di argento non è affatto raro. Con questo materiale infatti vengono realizzate posate, piatti, cornici, soprammobili, gioielli e orologi per via della luminosità e della raffinatezza dell’argento. Il problema principale del materiale consiste nel fatto che con il tempo tende ad annerirsi e ad ossidarsi. Per mantenere questi oggetti in condizioni perfette, è fondamentale pulire l’argento frequentemente. Scopriamo insieme quali sono i migliori rimedi naturali per riuscirci.

Perché l’argento annerisce

Perchè annerisce

L’argento è molto apprezzato e duttile, per questo motivo molti oggetti sono realizzati proprio con questo materiale. Una delle sue caratteristiche principali è la sua capacità di riflettere e luccicare spiccando in ogni situazione. Il problema è che dopo qualche tempo i gioielli, le posate e tutti gli oggetti in argento diventano scuri e perdono lucentezza. Per evitare che questo succeda è fondamentale conoscere come pulire questo materiale.

In molti pensano che l’argento annerisca quando viene a contatto con l’acqua, in realtà questo non è vero. Questo metallo si ossida se viene esposto a particolari condizioni oppure se entra in contatto con delle sostanze acide o sostanze alcoliche. In particolare le cause principali che provocano l’annerimento dell’argento sono:

  • Creme corpo
  • Profumi
  • Lacche per capelli
  • Prodotti per la pulizia a base di alcool
  • Sudore

Le cosa positiva dei prodotti realizzati in metallo consiste nel fatto che questo materiale può essere pulito.

Come evitare che l’argento annerisca

Evitare argento annerisca

Per evitare che l’argento annerisca in poco tempo è essenziale imparare a conservare questo materiale in maniera corretta. Conservate gioielli e posate in argento lontani dalla luce, dal calore e dall’umidità. Quando riponete questi oggetti vi consigliamo di fare attenzione in quanto l’argento si riga facilmente. Per ridurre l’umidità vi consigliamo di sistemare dei sacchettini essiccanti come, ad esempio, quelli che contengono gel di silice.

Se avete dei soprammobili in argento, non puliteli mai con i prodotti per la pulizia a base di alcool. È necessario anzi prestare attenzione per evitare che questi entrino in contatto con questo tipo di prodotti.

Indossate i gioielli solo dopo aver utilizzato profumi, creme e make-up. Non indossate assolutamente gioielli in argento quando fate le pulizie domestiche. Anche quando andate in piscina è bene che evitiate di indossare questo tipo di gioielli in quanto il cloro provoca l’ossidazione dell’argento.

Rimedi naturali per pulire l’argento

Rimedi naturali pulire argento

L’argento è un metallo che si ossida a contatto con l’aria o con determinate sostanze. Questo fenomeno è causato dell’argento con i composti solforati che si trovano normalmente nell’aria. Sono proprio questi che causano una sottile patina nera di solfuro sopra ai prodotti in argento. Per pulire l’argento e farlo tornare a splendere è possibile sfruttare alcuni rimedi naturali: scopriamo i migliori.

Succo di limone

Succo di limone

Il succo di limone è uno dei migliori rimedi naturali per pulire l’argento in modo efficace. Per ottenere degli ottimi risultati vi suggeriamo di prendere il succo di questo agrume e di versarlo direttamente sull’oggetto da pulire. Per avere un risultato ancora migliore è possibile anche aggiungere un paio di cucchiaini al liquido.

Strofinate bene utilizzando un panno di cotone. Per entrare negli interstizi utilizzate uno spazzolino con setole morbide in modo da non rovinare l’argento. Noterete apparire un colore verde sul panno e sull’oggetto: non temete, si tratta semplicemente della parte ossidata che sta andando via.

Una volta terminata l’operazione, sciacquate bene sotto l’acqua corrente del rubinetto e poi asciugate con un panno asciutto.

Aceto bianco per pulire l’argento

L’aceto di vino bianco è un eccellente alleato per pulire gli oggetti in argento. Versate due cucchiaini di aceto in un contenitore di acqua calda e poi immergete l’argenteria. Lasciate gli oggetti per almeno mezz’ora. A questo punto prendeteli uno a uno e passateci sopra un panno pulito. Al termine dell’operazione otterrete degli oggetti lucenti. Per lucidare anche le zone più difficili da raggiungere usate uno spazzolino.

Sale grosso

Sale grosso

Per pulire l’argento con il sale grosso, prendete un contenitore di alluminio da forno e versateci dentro un paio di cucchiaini di sale grosso. Aggiungete poi dell’acqua bollente e sistemate gli oggetti che desiderate pulire. Lasciateli immersi per almeno un’ora e poi asciugate bene utilizzando un panno morbido.

Questo rimedio per pulire gli oggetti funziona grazie alla reazione chimica che il contatto tra sale e alluminio scatena. Nello specifico il fenomeno si chiama elettrolisi e permette di eliminare l’ossido dall’argento.

Acqua di cottura delle patate

Un altro metodo per lucidare gioielli e posate in argento consiste nell’utilizzare l’acqua di cottura delle patate. Dopo aver cotto delle patate, mettetele da parte e poi immergete gli oggetti d’argento nel liquido ricco di amido. Lasciate gli oggetti nell’acqua e aggiungete anche qualche goccia di aceto bianco.

Questo rimedio naturale consente di smacchiare l’argenteria in modo semplice. Lasciate gli oggetti immersi fino a quando non vedrete scomparire le macchie e lo scuro dall’argento.

Dentifricio per pulire argento

Dentifricio

Uno dei migliori rimedi per eliminare l’ossidazione dall’argenteria consiste nello spalmare del dentifricio sugli oggetti. Lasciate agire per qualche minuto e poi eliminate con un panno morbido. Se volete essere certi di raggiungere anche le zone più complesse da raggiungere, utilizzate uno spazzolino con le setole morbide e sfregate sull’argento.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio elimina le parti annerite degli oggetti d’argento. Miscelate il 50 grammi di bicarbonato in acqua calda e lasciatelo sciogliere. A questo punto lasciate raffreddare e poi immergete l’argenteria. Lasciate riposare per qualche ora e poi asciugate bene con un panno morbido.

Birra o coca-cola

Birra

La birra e la coca-cola sono un metodo efficace per pulire l’argento ossidato. Riempite una ciotola con uno di questi due liquidi e poi aggiungete gli oggetti di argento. Lasciateli lì dentro per una notte intera e al mattino risciacquateli bene per eliminare gli odori.

Cenere di sigaretta per pulire l’argento

La cenere di sigaretta è un eccellente rimedio contro l’annerimento dell’argento. Setacciate bene la cenere e poi aggiungete dell’acqua in modo tale da ottenere una consistenza omogenea e priva di grandi grumi. Utilizzate questo impasto strofinandolo sopra agli oggetti da pulire. Al termine dell’operazione passate un panno umido per eliminarlo. Sciacquate poi con cura.

Lascia un commento