Il cambiamento climatico mette a rischio sei città italiane

città italiane

Secondo il rapporto Analisi del Rischio. I cambiamenti climatici in sei città italiane, la situazione nel nostro Paese non è affatto ottimale. Realizzato dalla Fondazione CMCC, questo studio dimostra come il cambiamento climatico andrà ad impattare in sei città d’Italia. Nei prossimi trent’anni infatti ci sarà un aumento di altri 2°C e questo peggiorerà di molto la salute dell’ambiente. A Torino, Milano, Venezia, Bologna, Roma e Napoli ci saranno delle conseguenze importanti sulla vita delle persone.

Sei città italiane a rischio per colpa del cambiamento climatico

La situazione in Italia non è affatto rosea a causa dell’aumento delle temperature in tutta la nazione. Un recente studio ha analizzato quali saranno gli effetti del cambiamento climatico in sei città italiane scoprendo che in esse ci sarà un impatto davvero importante. Le temperature sempre più elevate infatti portano con loro altri problemi seri che causano anche l’aumento dei morti.

Vediamo nel dettaglio quale sarà la situazione nelle sei città d’Italia tenute in considerazione dall’analisi del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici.

Torino

torino

A Torino si avrà ne prossimi decenni un aumento significativo delle temperature e in estate si arriverà anche a raggiungere 6°C in più rispetto alla media del periodo. Qui le ondate di calore sarebbero davvero intense a causa del fenomeno dell’Isola del Calore urbano.

Nel capoluogo piemontese si prevedono anche precipitazioni e alluvioni molto serie in quanto questa area risulta a grande rischio. In particolare l’11% della città è a rischio alto di esondazioni.

Milano

milano

A Milano si prevedono temperature sempre più alte. A destare preoccupazione è in particolare l’indicatore delle notti tropicali, ossia i giorni in cui la temperatura minima non scende mai sotto ai 20°C. Questo causa un grande problema per la popolazione in quanto ne compromette la salute e costringe le persone a usare condizionatori per tutta la giornata.

Le piogge risultano meno che in passato, ma queste sono di grande intensità. Questi fenomeni tenderanno a diventare sempre più estremi causando quindi degli allagamenti sempre più intensi.

Venezia

venezia

Anche a Venezia le temperature medie tenderanno ad aumentare in modo significativo. Qui però il problema maggiore saranno le alluvioni e gli allagamenti causati da mareggiate e i decorsi dell’acqua alta. Bisogna poi dire che nell’ultimo decennio a Venezia è stata superata la soglia critica del livello idrico addirittura 40 volte.

Bologna

bologna

L’aumento delle temperature a Bologna sarà di circa 2°C secondo le previsioni. Questo andrà a rendere le ondate di calore ancora più significative provocando una maggiore mortalità.

Un altro serio problema riguarda però le alluvioni dal momento che il rischio di fenomeni di allagamento è molto grande. La rete di drenaggio protegge la città dal rischio idraulico, ma ci si aspetta che gli allagamenti diventino più frequenti e più intensi.

Roma

roma

A Roma l’aumento delle temperature andrà a provocare sempre più decessi soprattutto nel periodo estivo. Già oggi ci sono circa 600 decessi causati proprio dalle ondate di calore tra le persone che hanno più di 65 anni.

Napoli

napoli

Secondo le stime, a Napoli si avranno fino a due mesi in più di caldo estremo. Le giornate in cui il termometro supererà i 30°C saranno quindi sempre di più andando a causare un gran numero di problemi ai cittadini.

Nel capoluogo campano ci sarà anche il problema delle piogge intense che diventeranno sempre più frequenti. Queste andranno a causare allagamenti per colpa dei problemi della mancata impermeabilizzazione del suolo.

Lascia un commento