Muffa sulle pareti: tutti i rimedi efficaci per rimuoverla!

Muffa sulle pareti
Come eliminare la muffa sulle pareti

La muffa sulle pareti? È certamente uno dei nemici più temuti in ambito domestico. D’altronde, chi vorrebbe vedere sulle pareti della propria casa quelle macchie scure e maleodoranti, nocive per la propria salute?

Cerchiamo oggi di svelare quali sono i migliori rimedi per poter togliere la muffa sulle pareti, dando pertanto l’addio a queste antiestetiche macchie.

Vediamoli insieme!

Muffa sulle pareti: candeggina

Il primo rimedio “della nonna” contro la muffa sulle pareti è la candeggina. Si tratta di un rimedio pratico, veloce, efficace, che probabilmente ti permetterà di eliminare con buoni risultati la muffa sul muro.

Ma come fare?

È molto semplice. Prenditi della candeggina e spruzzala direttamente sulle macchie. Lasciala poi agire per qualche minuto e intanto procurati un panno asciutto, che dovrai usare per strofinare con un po’ di forza sul muro. In questo modo rimuoverai i residui di muffa ed eviterai a queste spore di proliferare.

Certo, si tratta in buona verità di un rimedio che dovrebbe esporti a qualche attenzione.

In primo luogo, dovrai utilizzare questo rimedio contro la muffa sulle pareti solamente se il muro è bianco, visto e considerato che le tinte colorate finiranno ben presto per sbiadirsi.

In secondo luogo, è possibile che questo procedimento debba essere ripetuto più volte. Se pertanto noti che alla prima passata di “strofinamento” le macchie sulle pareti sono ancora al loro posto, probabilmente dovrai replicare almeno altri 2-3 volte.

In terzo luogo, ricorda che la candeggina è un elemento comune nella tua casa e in molte soluzioni, ma non certamente privo di effetti collaterali!

Pertanto, considerato il suo elevato potere irritante, abbi cura di usarla indossando i guanti, e proteggendo gli occhi con una mascherina. Tieni anche aperte le finestre, in maniera tale da disperdere i gas tossici.

Muffa sulle pareti
Rimedi naturali contro la muffa sulle pareti

Muffa sulle pareti: rimedi naturali

Come abbiamo avuto modo di anticipare qualche riga fa, il nostro focus odierno è quello di concentrarci sui rimedi più efficaci per la muffa sulle pareti.

Siamo ben consapevoli che in commercio sono disponibili dei rimedi chimici molto efficaci per poter dare definitivamente l’addio alla muffa ma… riteniamo che un primo tentativo non possa che essere effettuato con rimedi che non solamente sono più economici, ma sono anche meno nocivi per i muri e, soprattutto!, per la tua salute.

Dunque, cerchiamo di comprendere quanto siano realmente efficaci i principali rimedi casalinghi contro la muffa!

Muffa sulle pareti: aceto

Esistono tantissimi rimedi naturali per eliminare la muffa in bagno e sulle pareti, e uno di quelli più noti è certamente l’aceto.

Cerca di creare un detergente pienamente naturale mescolando una parte di aceto e una parte di acqua, e poi metti il tutto all’interno di contenitore dotato di spruzzino.

Cospargi dunque il prodotto sulla macchia di muffa sulla parete, e lascia che si assorba per qualche minuto. Quindi, prendi un panno di cotone e strofina, un po’ come hai già avuto modo di vedere quando abbiamo parlato della candeggina sulle pareti.

Grazie all’aceto riuscirai non solamente a disinfettare il muro, quanto anche a uccidere ed eliminare le spore.

Non tutti però potrebbero gradire il suo forte odore: effettua dunque la procedura tenendo la stanza ben arieggiata per qualche ora.

Muffa sulle pareti: bicarbonato

Un altro rimedio molto diffuso per poter eliminare la muffa sulle pareti è legato all’uso dei bicarbonato.

Effettivamente, come probabilmente ti sei già reso conto se hai avuto modo di dare uno sguardo agli altri nostri approfondimenti sulla pulizia della casa, come il nostro  focus su come togliere la muffa dai muri, il bicarbonato è uno dei prodotti maggiormente utilizzati per poter pulire e igienizzare l’appartamento, in virtù delle sue numerose proprietà disinfettanti.

Proprio per queste sue caratteristiche, il bicarbonato può anche essere utilizzato come rimedio antimuffa, soprattutto se avrai modo di unirlo con il protagonista del precedente paragrafo, l’aceto.

Abbi pertanto cura di creare un detergente davvero efficace unendo 200 ml di acqua, 100 ml di aceto, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e qualche goccia di limone. Ti sarà sufficiente far sciogliere il bicarbonato in acqua e in seguito aggiungere aceto e gocce di limone.

Metti gli ingredienti di cui sopra in un contenitore e poi spruzzalo sulle superfici in cui vedi la muffa, lasciando agire per circa un’ora, senza risciacquare.

Al temine di questa azione, dovresti aver trasferito le proprietà antibatteriche e disinfettanti del bicarbonato e dell’aceto sul muro, eliminando ogni residuo di muffa.

Muffa sulle pareti: acqua ossigenata

Concludiamo questo nostro approfondimento sui rimedi per la muffa sulle pareti con l’acqua ossigenata.

Anche questo, in fin dei conti, è un rimedio molto diffuso, che può rimuovere le incrostazioni in pochi minuti. Ma come puoi fare?

Le istruzioni sono evidentemente molto semplici. Prendi un litro di acqua e, in esso, aggiungi 2 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di sale fino.

Mescolato il tutto, versa in un flacone dotato di spray e vaporizza sulle zone da trattare. Lascia dunque agire, e favorirai il distacco delle spore, dando una nuova igiene ai tuoi muri.

Tra i principali benefici di questo rimedio antimuffa sulle pareti, è il fatto che – contrariamente a quelli di cui sopra – è totalmente inodore, e pertanto ben tollerato anche se non hai la possibilità di areare l’appartamento a lungo.

Fai però attenzione a non cospargere di acqua ossigenata altri elementi della casa che non siano le pareti: i suoi effetti corrosivi e ossidativi potrebbero infatti danneggiare eventuali parti metalliche.

Lascia un commento