Chi preferisce i gatti è più intelligente, chi preferisce i cani è più felice


Si dice che il cane è il miglior amico dell’uomo. Si dice anche che il tempo trascorso con un gatto non è mai tempo perso. Ci sono buone ragioni per amare entrambi cani e gatti, ma tuttavia, ci sono persone che preferiscono i cani e li difendono tenacemente.

Ci sono anche quelli che preferiscono i gatti e non possono immaginare la loro vita accanto a un cane. Cosa c’è alla base di questa preferenza? È possibile che queste persone abbiano differenti profili psicologici?

I proprietari di gatti sono più intelligenti

Uno studio condotto dalla Carroll University indica che gli amanti dei gatti sono più intelligenti di quelli che preferiscono i cani. Questi psicologi hanno analizzato 600 studenti che preferivano i gatti o i cani. I partecipanti si sottoposero a test della personalità e dell’intelligenza così fu possibile stabilire che chi preferiva i gatti otteneva punteggi più alti nei test d’intelligenza.

Gli psicologi sottolineano che la differenza è dovuta alle caratteristiche della personalità, nonché alle attività e gli hobby di ogni persona. Nei test si è notato che le persone che amano i cani tendono ad essere più attive, trasmettono più energia e amano trascorrere più tempo all’aria aperta. Si tratta anche di persone che di solito seguono le regole alla lettera.

Al contrario, gli amanti dei gatti tendono ad essere più introversi, sensibili e hanno una mente più aperta. Tendono anche a godere di più della solitudine, spesso hanno una personalità anticonformista e hanno difficoltà a seguire le regole. Tutte caratteristiche che migliorano la creatività e l’intelligenza in quanto aiutano queste persone a pensare al di fuori dei limiti.

Naturalmente, non è che siano gli animali a migliorare alcune nostre caratteristiche, il punto è che scegliamo i cani o i gatti a seconda di chi siamo. Ad esempio, agli amanti dei cani piace godere dell’amore incondizionato del loro animale domestico mentre chi preferisce i gatti è attratto appunto dall’indipendenza mostrata da questo animale.

Scegliamo un cane o un gatto a seconda di ciò che siamo, lo stile di vita che conduciamo e, soprattutto, dei bisogni emotivi che desideriamo soddisfare attraverso l’animale domestico.

I proprietari di cani sono più felici

Uno studio svolto presso il Manhattanville College ha rivelato che le persone che preferiscono i cani sono più felici. Questa volta gli psicologi hanno analizzato 263 persone e hanno approfondito il rapporto che avevano con i loro animali domestici e la sensazione di benessere che provavano.

Così hanno scoperto che chi aveva dei cani indicava di sentirsi più felice e di provare più emozioni positive. Inoltre, riferivano a sentirsi più soddisfatti della vita, rispetto alle persone che avevano dei gatti.

Sul livello di felicità possono incidere diversi fattori, tra cui il fatto che le persone che possiedono cani tendono a passare più tempo all’aria aperta, sono più attive fisicamente e tendono ad essere più estroverse.

Ma questi psicologi sottolineano anche il fatto che i cani possono dare un sostegno emotivo maggiore rispetto ai gatti. Infatti, è stato dimostrato che i cani rilasciano più ossitocina, l’ormone dell’amore, rispetto ai gatti, quando interagiscono con i loro proprietari.

Per verificare ciò, i ricercatori hanno prelevato campioni di saliva da 10 cani e 10 gatti, dieci minuti prima di una sessione di gioco con i loro proprietari e subito dopo. I risultati hanno rivelato che nei cani i livelli di ossitocina erano aumentati del 57,2%, mentre nei gatti solo del 12%.

Questo potrebbe spiegare il motivo per cui molte persone stabiliscono una connessione emotiva così speciale con i cani, che può dare felicità a entrambi.

TRATTO DAL WEB

Categorie Ricerche

Lascia un commento