Stanchezza e sonnolenza. Come combatterle


Stanchezza e sonnolenza?

Questo stato di stanchezza è sicuramente dovuto a molti fattori. Come possiamo combattere la stanchezza?
In primis vanno individuate le cause che sono riconducibili alla stanchezza e alla sonnolenza: fattore energetico (deficit alimentari o eccessivo stress) o fattore termico (il caldo).

Come combattere la stanchezza. Consigli

Da evitare pasti dove predominano gli zuccheri raffinati (dolci) e carboidrati complessi.
Preferire cibi contenenti proteine solo se abbinate ad attività fisica (in quantità misurata) e vitamine.
Prediligere frutta e verdura rossa: da consumare tutti i giorni sia a pranzo che a cena.

Può interessarti | Alimenti rossi: le proprietà benefiche

Mangiare di meno ma più spesso: consigliabile dividere i pasti 5 volte al giorno.

Un’idea valida è quella di abbinare il riso o i cereali integrali alle verdure di stagione, per mangiare con freschezza ma anche con gusto.
Abbinare alla colazione il tè verde.

L’esercizio fisico può aiutare a mantenere il corpo e la mente attivi e ricchi di energia: anche nei giorni di caldo, non servono grandi sforzi a livello cardiovascolari ma anche semplici e facili esercizi, purché svolti con regolarità. Basta anche solo parcheggiare la macchina un po’ più lontano e fare due passi oppure abbandonare definitivamente l’ascensore in favore delle scale, sia in salita che in discesa.

Come combattere la sonnolenza
L’estate poi si sa che ci chiama alla festa, agli incontri con gli amici e a stare fuori più a lungo.
Un buon modo per non farsi venire la sonnolenza pomeridiana, per quanto banale possa sembrarvi, è proprio quello di cercare una certa regolarità negli orari e di dormire abitualmente 7 o 8 ore per notte.

Può interessarti | Rimedi contro l’insonnia

Anche la musica è un ottimo metodo per tenere il cervello attivo, soprattutto con canzoni stimolanti che sono di vostro gradimento. Anche se non poteste ascoltarla mentre state lavorando, potete comunque accendere la radio per strada se raggiungete il posto in auto oppure tramite il cellulare, oppure ancora durante la pausa pranzo. Preferite sempre la radio alla televisione perché vi stimola di più e vi impegna molto più rispetto alla passività dello schermo.

Abbiamo già parlato dell’importanza dell’attività fisica, ma questo non vuol dire solo jogging o nuoto. Anche fare qualche movimento di stretching, ad esempio, dopo essere stati sempre davanti allo schermo o intorpiditi sulla sedia dell’ufficio può farvi molto bene. Bastano cinque minuti al giorno per rimettervi in moto e riattivare la circolazione del sangue.

Il caffè, invece, cercate di utilizzarlo con moderazione e di non eccedere perché non è salutare berne in quantità esagerata, ma piuttosto preferite l’acqua. L’acqua, infatti, è una bevanda che soprattutto in estate va assunta in grande quantità, e questo servirà inoltre a mantenere stabili e più alti i livelli di energia che mettono in moto in corpo ed evitano la sonnolenza.

Terapia della risata: una valida soluzione per allontanare stanchezza e sonnolenza è ridere.
Gli impulsi piacevoli che produce la risata arrivano alla corteccia cerebrale da dove sono inviati al sistema limbico e all’ippocampo che a loro volta risvegliano la produzione di endorfine, cioè i mediatori chimici responsabili dello stato di eccitamento.

Può interessarti | La terapia della risata: proprietà benefiche

Un commento su “Stanchezza e sonnolenza. Come combatterle”

Lascia un commento