Una sigaretta accesa per 8 minuti inquina più di un’auto Diesel Euro 3

sigaretta

Che fumare sigarette faccia male alla salute non è di certo una novità, infatti da molto si parla degli effetti collaterali di questo vizio. Quello che invece stupisce è il fatto che le sigarette inquinino molto più delle automobili e addirittura dei camion.

Secondo una recente ricerca infatti pare che tenere accesa una sigaretta inquini più di un’auto Diesel Euro 3 e anche di un tir. Realizzato dall’Istituto dei Tumori di Milano e pubblicato su BMJ, questo studio dimostra che un fumatore emette quantità di micro polveri maggiori ai motori.

Le sigarette inquinano più delle automobili

automobili

Un recente studio ha dimostrato che tenere accesa una sigaretta per 8 minuti inquina 15 volte di più di un’auto Diesel Euro 3. Inoltre, sempre tenendo la sigaretta accesa per lo stesso tempo, si inquina fino a 6 volte di più di un tir. Si comprende quindi che il fumo non è solo dannoso per chi ha il vizio e per chi gli sta intorno, ma lo è anche per l’ambiente.

Le sigarette in tabacco infatti emettono polveri fini e ultrafini in quantità maggiore rispetto ai motori. Questo contribuisce chiaramente all’inquinamento dell’aria delle città e causa gravi problemi all’ambiente.

Lo studio sull’uso della sigaretta

studio

Lo studio è stato realizzato utilizzando un apparecchio portatile utile per misurare le quantità inquinanti. La tecnologia usata si basa sul principio della diffrazione laser e riesce a mostrare inquinanti PM1, PM2,5 e PM10. Dalla ricerca è emerso che nulla emette più particolato della sigaretta che, quindi, si è dimostrata davvero inquinante.

Nel corso dello studio si è dimostrato quindi che nemmeno i motori Diesel Euro 3, ossia motori di vecchia generazione, inquinano quanto le sigarette. Chiaramente questo non significa che questi vecchi modelli debbano continuare a circolare per anni in quanto anche loro inquinano molto. Certamente però la ricerca ha dimostrato come il fumo di sigaretta sia in grado di causare danni ancora peggiori.

Bisogna dire che il maggior problema per l’ambiente continuano ad essere i vecchi veicoli a motore. Questi infatti continuano a circolare in gran numero soprattutto in Italia dove il parco macchine è ancora oggi molto vecchio.

Particolato nell’aria e malattie

particolato

Il fumo di sigaretta fa molto male alla salute e infatti causa ogni anno numerosi decessi anche tra i giovani. Le persone che hanno il vizio del fumo infatti contraggono malattie come tumori ai polmoni in percentuale maggiore rispetto al resto della popolazione.

L’inquinamento dell’aria provocato dal particolato però resta il principale fattore di rischio per le malattie polmonari come asma o tumore ai polmoni. È bene però che i fumatori non trovino in questo un alibi e che cerchino di smettere di fumare allo scopo di restare in salute.

Lascia un commento