Come dimagrire in poco tempo, consigli utili

come dimagrire.I pranzi domenicali, le uscite con gli amici……..poi ci ritroviamo con quegli odiati chili di troppo che tanto ci mandano in crisi! Il lunedì, la prima cosa che facciamo è documentarsi su come dimagrire in poco tempo.

Non disperate se le uscite serali hanno portato sulla bilancia qualche chilo in più, ma armatevi di buone intenzioni. L’estate è ormai arrivata , e quella vacanza a Kos che volete prenotare ad agosto non sarà la stessa cosa se arrivate in spiaggia con i fastidiosi chili in più . Ecco dunque la giusta dieta dopo le feste per dimagrire in poco tempo.

Come dimagrire in poco tempo, disintossicarsi
Per dimagrire occorre seguire un regime alimentare corretto. La cosa migliore sarebbe quella di mangiare frutta e verdura per almeno tre giorni in modo da depurarsi.

Può interessarti|Come depurare il fegato

Poi bisogna imporsi alcune semplici regole da seguire su base giornaliera, facendo leva su precisi punti cardine, quali ad esempio: mangiare più verdure, ingerire meno grassi e fare più attività fisica. Questa sinergia di piccole attenzioni, farà scendere l’ago della bilancia, costantemente ed in maniera sostenibile per il nostro fisico.

Va ricordata subito l’importanza che hanno frutta e verdura: gli esperti raccomandano infatti di consumarle ad ogni pasto e a merenda per smorzare gli eventuali attacchi di fame.
E’ il periodo di pesche, albicocche, anguria, che con loro apporto di vitamine aiutano anche il nostro organismo a difenderci contro gli attacchi virali tipici della stagione. Per le verdure sono particolarmente consigliate spinaci, radicchio, cicoria, insalata, finocchi , zucchine e carote.

Camminare, correre, o semplicemente fare le scale invece dell’ascensore, sono tutti aiuti che diamo al nostro corpo per velocizzare il metabolismo, e aiutare il nostro organismo a seguire il suo ritmo naturale che abbiamo scombussolato durante le feste.

Come dimagrire in poco tempo, la dieta

  • Una volta alla settimana concedersi un piatto ricco nel sapore ma povero in calorie. Questo aiuta a dimenticare le pietanze ipercaloriche e a farne a meno. Alcuni esempi di cibi gustosi ma ipocalorici:
  • Insaporire l’insalata con poche scaglie di formaggio stagionato evitando di accompagnare le verdure con Grissini o simili: possono sembrare poveri nell’aspetto ma sono ricchissimi di grassi. Meglio una fetta di pane tostato, se proprio non potete farne a meno.
  • Fate una buona prima colazione, accompagnata da succo di arancia o pompelmo, ma dopo questa fate dell’acqua la vostra unica bevanda per tutto l’arco della giornata. Si dovrebbe evitare qualsiasi tipo di bevanda gassata o succhi confezionati, arricchiti con aromi, zuccheri e spesso conservanti. Anche un consumo moderato di queste bibite, può apportare fino a 250 calorie extra al giorno, senza per questo portare alcun senso di sazietà.
  • Portare con se per la prima settimana di dieta un piccolo diario in cui annotare ogni singola cosa che ingeriamo. Può sembrare stupido, ma studi specifici dimostrano che chi segue il metodo del “diario della dieta” riesce a mangiare fino al 15% in meno di cibo superfluo, rispetto a chi procede “ad occhio”.
  • Spendendo pochissimi euro è possibile acquistare un contapassi da mettere alla cintura. In media una persona sedentaria fà circa 2.000 passi al giorno. Con l’aiuto di un contapassi si potrà cercare di aumentarli (e camminare costa veramente poca fatica!), magari ponendosi come obiettivo 4.000 passi; questo aiuterà a non fare aumentare il peso corporeo.
  • Prendete l’abitudine di fare 5/6 piccoli spuntini durante l’arco del giorno, invece di soli tre pasti molto abbondanti. Uno studio condotto in Sud Africa, ha dimostrato che le persone che consumavano metà colazione appena alzati, e l’altra metà durante la mattinata, a pranzo assumevano senza problemi il 30% di calorie in meno. Altri studi dimostrano che, suddividendo i pasti in questa maniera, il corpo rilascia meno insulina , che mantiene costante il livello di zuccheri nel sangue, aiutando a tenere sotto controllo la fame.
  • Camminare per 45 minuti al giorno. In genere si consiglia la classica passeggiata di 30 minuti, ma uno studio della Duke University ha dimostrato che mentre con mezz’ora di camminata al giorno si previene l’aumento di peso nelle persone sedentarie, con 45 minuti di camminata a passo abbastanza sostenuto si possono perdere fino a 12 kg di massa grassa in un anno, anche senza cambiare di molto le normali abitudini alimentari.
  • Trovare un “compagno di dieta”. La University of Vermont ha condotto una ricerca in tale senso, dimostrando che è più facile perdere peso quando si è in due o più a seguire un tenore di dieta ipocalorica. Convivere con qualcuno, ad esempio, che vuole perdere qualche chilo ci permette sia di acquistare cibi adatti ad entrambi, che di sostenerci psicologicamente. Le diete hanno infatti moltissimi risvolti negativi a livello psicologico e tendono ad indurre un senso di isolamento e quindi di sconforto.

Come dimagrire in poco tempo. La dieta fai da te
Alcune persone, non conscie dello stress a cui si sottopongono, intervengono con metodi “Fai  da Te”, magari letti proprio su Internet, su Riviste o peggio ancora, suggeriti da un’amica alla fermata dell’autobus, estremamente scorretti. Il giusto approccio ad una dieta deve essere lo stesso che si ha quando si assumono farmaci: chiedere SEMPRE consiglio al proprio medico o meglio ancora ad un professionista specifico. In questa maniera si eviteranno brutte sorprese e sopratutto si riuscirà a perdere peso e a manetenere il risultato raggiunto, senza intaccare lo stato di salute generale. Lo ripetiamo: evitate di torturare il vostro fisico con cose tipo “Dieta della Cicoria”, infatti i regimi di dieta sbagliati amplificano ogni piccolo problema del nostro corpo, trasformandolo in una potenziale patologia seria.

Molto importante: i consigli in questo articolo non vogliono rappresentare uno stile di vita da seguire, ma semplici suggerimenti utili per seguire uno stile alimentare e comportamentale il più corretto possibile. Si sottintende che il corpo umano è una macchina molto complessa ed ogni singolo individuo è differente dagli altri. Per questo motivo non si deve mai giocare con il proprio corpo, sottoponendolo a diete o a regimi alimentari improvvisati.

Lascia un commento