Lavatrice che macchia il bucato

Lavatrice che macchia il bucato
Perché la lavatrice macchia il bucato, e come risolvere!

Lavatrice che macchia il bucato? E’ un bel problema, considerato che spesso equivale a una perdita di tempo, di acqua e di energie… e che non sempre si riesce a capire per quale motivo si sia creato un simile disagio.

Ad ogni modo, nella maggior parte dei casi c’è davvero poco di cui preoccuparsi se il bucato viene macchiato dalla lavatrice, o se appaiono macchie sui vestiti dopo il lavaggio in lavatrice.

Di seguito abbiamo voluto riassumere tutte le cause più comuni, in una sintesi che ti consigliamo di tenere sempre sotto mano!

Bucato macchiato dalla lavatrice

Il bucato macchiato dalla lavatrice può essere il frutto di tantissime cause. La buona notizia? La maggior parte di queste sono facilmente risolvibili con qualche semplice “aggiustamento”.

Per esempio, è possibile che la lavatrice macchia il bucato perché ci sono troppi capi da lavare nel cestello.

Meglio allora attenersi sempre alle indicazioni del produttore sul peso del bucato da inserire nella lavatrice. E, in ogni caso, è buona regola evitare di riempire il cestello in modo eccessivo, perché così facendo impedirai al detersivo di sciogliersi correttamente.

Un altro motivo comune di macchie nel bucato è l’utilizzo di troppo ammorbidente. Se infatti è stata inserita nella vaschetta una quantità eccessiva di ammorbidente per il detersivo, il liquido rischia di fuoriuscire e colare direttamente sul bucato all’inizio del lavaggio, andando a macchiare i vestiti.

Anche in questo caso, la soluzione è facile: basta rispettare il livello dell’ammorbidente indicato nella vaschetta per il detersivo. In caso di dubbi, prova a non usare ammorbidente o usa un detergente 2 in 1.

Macchie sui vestiti dopo il lavaggio in lavatrice

Fin qui abbiamo parlato delle cause più intuitive e basilari di macchie sui vestiti dopo il lavaggio in lavatrice.

Può tuttavia capitare che le cause siano più complesse, poiché riferibili a parti meccaniche della lavatrice.

È il caso del ritorno delle acque reflue all’interno dell’apparecchio, a causa di un problema al sifone. In questa ipotesi, ci saranno dei problemi durante il risciacquo, lasciando delle tracce di detersivo sul bucato. Prova a verificare che il tubo di scarico sia allacciato correttamente ad almeno 60 centimetri dal suolo, e che sia inserito nella tubatura per un massimo di 10 centimetri.

Lavatrice che macchia il bucato
Una guida pratica per dare una nuova salute alla propria lavatrice!

Altro problema comune è quello della cinghia che si guasta. La cinghia è quel componente della lavatrice che collega l’albero del motore alla puleggia del cestello, permettendo la rotazione di tale elemento.

Se la cinghia è rotta, o se si è allentata, il detersivo o l’ammorbidente finiranno con il riversarsi direttamente sul bucato, proprio perché il cestello non riesce a girare. In questi casi basta riposizionare correttamente la cinghia, ma se la cinghia è rotta o il problema dovesse comunque persistere, occorrerà probabilmente sostituirla.

Sempre in merito alle cause “meccaniche” di un bucato sporco dopo il lavaggio in lavatrice, non possiamo che fare un breve richiamo ai cuscinetti e ai rulli, che consentono al cestello di ruotare liberamente sul proprio asse.

Se i cuscinetti sono danneggiati, è probabile che durante il lavaggio tu possa avvertire un rumore di attrito metallico. Potresti anche notare delle macchie di ruggine o di sporco sul bucato. Se questi sono i “sintomi” di cui ti sei accorto, val certamente la pena dare uno sguardo ai cuscinetti e ai rulli, procedendo a sostituirli se noti tracce di ruggine o se sono comunque fortemente deteriorati.

Lavatrice che rovina il bucato

Se hai compiuto tutte le verifiche di cui sopra, ma hai ancora a che fare con una lavatrice che rovina il bucato, c’è ancora qualcosa che puoi fare prima di chiamare l’idraulico.

In particolare, ti consigliamo di dare uno sguardo alla resistenza della lavatrice, ovvero a quel componente che ti permette di riscaldare l’acqua nella lavatrice in tempi relativamente rapidi.

Con il passare del tempo e con i lavaggi, infatti, la resistenza potrebbe sporcarsi, soprattutto se effettui spesso dei cicli di lavaggio a basse temperature. I residui di detersivo e di ammorbidente tenderanno a depositarsi sulla resistenza, per poi finire con lo staccarsi e con il depositarsi sulla resistenza stessa, dalla quale finiranno sul bucato.

Per evitare questo problema, generalmente riconoscibile con macchie bianche sul bucato, puoi seguire le indicazioni del tuo produttore. Siamo certi che ti consiglierà di decalcificare regolarmente la lavatrice e eseguire un lavaggio a 90 gradi almeno una volta ogni mese.

Se tutto ciò non dovesse bastare per poter ottenere nuovamente una lavatrice che funziona a dovere, dovrai probabilmente sostituire questo componente.

Hai effettuato tutte queste verifiche ma il problema si sta ripresentando? Purtroppo, c’è poco altro che puoi fare, se non contattare un idraulico.

Può infatti capitare che la causa di questo malfunzionamento sia proprio dell’impianto idraulico della casa: se è risalente a ben più di qualche anno fa, o se sono stati realizzati dei lavori esterni o interni sulle tubature, l’acqua potrebbe infatti tendere ad essere “sporca” o “rossastra”, finendo così con lo sporcare i vestiti che sono nella lavatrice.

In questo caso non puoi far altro che rivolgerti a un idraulico, che andrà a verificare il corretto funzionamento della lavatrice al termine dei lavori.

A questo punto, non ci rimane altro da fare che riassumere tutte le principali cause di una lavatrice che macchia il bucato. È molto probabile che tra queste determinanti tu possa trovare anche l’origine dei tuoi problemi!

Eccole:

  • stai mettendo troppo bucato nel cestello;
  • usi troppo ammorbidente nella vaschetta;
  • la cinghia è guasta;
  • i cuscinetti e i rulli sono troppo usurati;
  • c’è un ritorno delle acque reflue nell’apparecchio;
  • la resistenza è sporca;
  • hai un problema all’impianto idraulico.

Lascia un commento