Pane secco: ricette per riutilizzarlo

Pane secco
Come puoi riutilizzare il pane secco in tante gustose ricette!

Il pane secco? Nonostante per molte persone si tratti di un elemento da buttare, in realtà può ben costituire un alimento che può essere efficacemente riutilizzato: il pane raffermo può infatti diventare con facilità un ingrediente fondamentale di tantissime ricette, povere o meno, consentendo in tal modo di contenere gli sprechi e di dare sfoggio alla propria creatività.

Insomma, se ti avanza del pane, perché magari ne hai comprato più del previsto, puoi pur sempre metterlo in freezer e scongelarlo al momento opportuno, oppure puoi lasciarlo “seccare”.

Come vedremo nelle prossime righe, il pane secco costituisce infatti un elemento davvero molto utile per poter creare delle prelibate ricette. Ne abbiamo selezionato insieme ben 10, sperando che possano ravvivare la tua creatività tra i fornelli!

Pangrattato da pane secco

Diciamolo subito: è la ricetta più semplice! Il pane secco può infatti diventare del pangrattato, semplicemente grattandolo su un apposito accessorio. In questo modo otterrete delle briciole che potranno essere utilizzate per la panatura e per la gratinatura di moltissimi piatti. Basterà riporlo in dei sacchetti da usare al momento giusto, e dire addio agli sprechi!

Leggi anche: Pane raffermo, ricette saporite antispreco

Crostini da pane secco

Un altro utile metodo per poter dare una nuova vita al pane secco è quello di trasformarlo in gustosissimi crostini. A loro volta questi crostini potranno essere utilizzati per poter accompagnare delle buone zuppe di legumi o di verdure, oppure potranno essere trasformati in vere e proprie bruschette, andando cioè a servirle con vari condimenti, a seconda delle proprie esigenze e preferenze.

Passati di verdure con pane secco

Ti piacciono i passati di verdure? A noi si, tantissimo! Ebbene, se vuoi rendere ancora più cremosi questi piatti, potresti cercare di aggiungere, poco prima della fine della cottura, dei tocchetti di pane raffermo. Il pane, così ammorbidito e poi frullato con gli altri ingredienti della tua ricetta, potrà assicurare al piatto una consistenza vellutata che lo arricchirà di gusto e di piacere!

Pancotto da pane secco

Conosci il pancotto? Si tratta di un piatto tipico della tradizione pugliese ma, declinato in tantissime varianti, lo si può trovare in realtà in molte altre regioni d’Italia. Accompagnato da legumi (soprattutto da ceci o da fagioli), è una pietanza gustosa e genuina, tipica della cucina contadina.

Prepararlo è relativamente semplice. Devi cuocere i legumi e devi mettere a bagno il pane secco. Quindi, in un contenitore (possibilmente di terracotta), prova a realizzare un soffritto a base di aglio e di cipolla, unendo gli altri ingredienti tipici del pancotto. Aggiungi brodo, lascia cuocere a fuoco lento per qualche minuto, e avrai ottenuto un piatto davvero originale e delizioso.

Canederli

Quando si parla di piatti tradizionali della cucina italiana, non possiamo non compiere un breve cenno ai canederli. Si tratta di un altro piatto tendenzialmente povero, che arriva dalla tradizione culinaria tirolese, ma che si è ben presto diffuso anche in altre aree della nostra Penisola. Serviti asciutti o in brodo, uno degli ingredienti del piatto è proprio la mollica del pane raffermo, da ammorbidire – a piacimento – in acqua o nel latte.

Leggi anche: Pane raffermo, come utilizzarlo

Pane secco
Tutti i modi migliori per usare il pane di qualche giorno fa.

Gnocchi di pane raffermo

Un altro utilizzo del pane secco, che molte persone sottovalutano, è quello legato alla creazione di veri e propri gnocchi. Ma come si fa? Nella consapevolezza che il pane vecchio può essere utilizzato come alternativa alla farina fresca, ti basterà grattugiare il pane di qualche giorno e unirlo alle patate o alla polpa di zucca o di carote, se preferisci. Il risultato sarà dei particolarissimi gnocchi di pane, nutrienti e gustosi, da utilizzare per una ricetta davvero fantasiosa!

Polpette da pane secco

Ma come, con il pane secco si possono fare anche delle polpette? Certamente si! Il pane raffermo può anche essere un ingrediente utile per poter impanare, amalgamare e insaporire il composto di croccanti polpette a base di carne o di verdura. Le varianti che avrai a disposizione sono davvero infinite: pensa alle polpette di carne o a quelle vegetariane fatte con gli spinaci e tanto altro ancora!

Peperoni con pane secco

Sempre scorrendo l’elenco delle principali ricette che ti permetteranno di dare una nuova vita al pane secco, vogliamo condividere brevemente la possibilità di mettere a frutto le tue idee in peperoni ripieni. Ma come fare? È molto semplice: friggi dei peperoni in olio bollente, non prima di averli riempiti abbondantemente con della mollica di pane, olive nere, capperi e acciughe. Il sapore sarà indimenticabile!

Torta di pane raffermo

Altra ricetta che vogliamo condividere con te, dandoti l’opportunità di sperimentare un riutilizzo pratico e conveniente del pane secco è la torta di pane raffermo. Davvero gustosa da sperimentare durante la colazione o durante i break di metà pomeriggio, è sufficiente seguire gli stessi passi che dovresti seguire per poter fare una comune torta, ricordandoti di sostituire alla farina il protagonista del nostro approfondimento odierno. Per dare maggiore sapore puoi anche mixare gli ingredienti, o aggiungere dello zucchero di canna.

Torta de Michelac

Chiudiamo infine con una ricetta praticamente sconosciuta in alcune parti d’Italia, come la Torta de Michelac. Si tratta di una torta davvero gustosa, un dolce della Brianza a base di pane secco, ammorbidito nel latte con cacao, pinoli e amaretti. Il sapore è davvero ottimo, e la preparazione è piuttosto semplice: quanto basta per sperimentarla nella tua cucina, no?

Lascia un commento