Vivi nei pressi di un aeroporto? Cambia casa!

carburante aerei

Il registro dei tumori d’Italia ci fa capire come le zone più inquinate sono anche quelle che offrono meno aspettative di vita. Ora altre evidenze arrivano dalle zone aeroportuali. Secondo alcuni studi, chi vive nei pressi di un aeroporto ha più probabilità di contrarre alcune malattie.

Il carburante degli aeroplani presenta livelli spaventosi di piombo. Era il 1996 quando si parlava di “benzina senza piombo”, poi divenuta “super senza piombo” e ancora “benzina verde”. Ormai la benzina verde è divenuta lo standard di tutti gli automobilisti che, per avere un carburante più sicuro, pagano ormai da anni qualche centesimo in più. Il settore dei trasporti aerei, a quanto pare, non si è adeguato a questi nuovi standard tanto che i livelli di piombo, in alcune zone aeroportuali, superano più del doppio i livelli consentiti dall’EPA. Nei bambini, il piombo può danneggiare il sistema nervoso centrale causando difficoltà di apprendimento, perdita dell’udito e anemia. Negli adulti, il piombo può causare insufficienza renale, malattie cardiovascolari, cancro, ictus, aborti spontanei e parti prematuri, infatti, sono ancora più gravi i danni dell’inquinamento sulle donne in gravidanza. Chi pensa che il problema dell’inquinamento delle zone aeroportuali sia solo statunitense, dovrebbe dare un’occhiata alle stime europee: nel 2010 l’inquinamento dell’aria ha causato più di 420,000 morti premature.

Può Interessarti | La classifica dei 10 Paesi in cui si vive meglio

Altra esigenza che ci riguarda più da vicino è quella di abbassare il livello di zolfo contenuto nei combustibili, ricordando che l’inquinamento che proviene dagli aeroporti non dipende solo ed esclusivamente dai velivoli ma anche da altri fattori, come l’equipaggiamento dell’aeroporto, le attrezzature e i materiali di manutenzione usati.

Dal settimana Der Spigel
Cancro, leucemia e infarto, queste le gravi malattie associate alla permanenza per lungo periodo nei pressi di un aeroporto, lo avrebbero stabilito studiosi del Ministero dell’Ambiente tedesco che hanno pubblicato i dati dello studio sul settimanale Der Spiegel. Secondo lo studio tedesco a tali gravi conseguenze alla salute sarebbero sottoposte le persone che abitano a ridosso delle piste aeroportuali e degli aeroporti in genere.

Impostazioni privacy