Bruciare grassi con la dieta invernale proteica

dieta in inverno

La manna dal cielo per chi vuole eliminare la pancia e, al contempo, rassodare l”addome e i glutei. E” la dieta invernale, facile da seguire ed economica, in parte segue i principi della dieta macrobiotica e se volete iniziare la nuova stagione nel migliore dei modi, vale la pena provare.

La dieta invernale è nata per perdere peso con l”arrivo delle basse temperature, è stata sviluppata dall”Osservatorio Nutrizionale Grana Padano e ha una base proteica.

L”Osservatorio Nutrizionale Grana Padano ha consigliato i migliori alimenti da essere consumati per affrontare al meglio il freddo invernale. Gli alimenti da tenere maggiormente in considerazione? I legumi, che andrebbero consumati almeno due-tre volte a settimana e che invece molto spesso non trovano spazio sulla tavola. Se associati ai cereali (esempio: riso e piselli, pasta e fagioli, pasta e lenticchie) contribuiscono ad un pranzo completo a basso costo.

L’apporto dei legumi in una alimentazione sana e bilanciata è fondamentale, come spiega la dottoressa Michela Barichella, responsabile medico della struttura di Dietetica e Nutrizione dell’ICP Milano e membro dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano:

I legumi andrebbero consumati non come contorno, ma come alternativa al secondo piatto cioè in sostituzione di pesce, carne, affettati, formaggi o uova perché pur provenendo dal mondo vegetale non possono essere considerati come verdura, perché sono una fonte di buone proteine

Come è chiaro, nella dieta invernale, le proteine sembrano avere un ruolo cruciale, così non bisogna sottovalutare le uova, da consumare due volte a settimana (le uova sono un”ottima fonte proteica, a basso costo, ideale per chi vuole fare la dieta spendendo poco). Consigliamo di consumare uova bianche più ricche di proteine ma più povere di grassi. Altra fonte proteica è il pesce, si tratta di un secondo piatto perfetto, soprattutto al cartoccio o grigliato.

Nella dieta invernale non poteva mancare la frutta di stagione: arance, mandarini, mandaranci… alimenti perfetti per aumentare le difese immunitarie in modo naturale così da mantenere il corpo in perfetta salute. Tra la verdura, spazio alle patate che possono tranquillamente sostituire il primo piatto di cereali e accompagnare tutti i secondi piatti.

Perché la dieta invernale somiglia alla dieta macrobiotica? 
La cucina macrobiotica mira a stabilire un equilibrio tra uomo, nutrimento e ambiente a partire da cose pratiche quali alimentarsi con vivande che possono portare un aumento della temperatura corporea in inverno (zuppe di legumi o di cereali, metodi di cottura come l”arrosto o la cottura al forno…), nutrirsi con alimenti di stagione (nel nostro caso, con cavoli, broccoli, arance…) e prediligere i prodotti a km zero.

 

La dieta invernale predilige uno stile quanto più naturale possibile. Sembra essere ideale per eliminare la pancia e restituire un tono muscolare perché si basa su un buon contenuto proteico: coadiuvata con la giusta attività fisica, la diate invernale può restituire un ottimo rapporto di massa magra con l”aumento del tono muscolare. 

Per eliminare la pancia, questa dieta dovrà essere associata ai 7 ESERCIZI PER BRUCIARE LA PANCIA.

I 10 alimenti che vi faranno bruciare calorie in inverno sfruttando la termogenesi:

  1. Farina d”avena
    Fornisce energia a lungo termine, diminuisce il senso di fame ed è ricca di sostanze nutrienti e fitochimiche. Ottima da consumare a colazione. Chi mangia farina d”avena a colazione tenderà a ingerire un terzo in meno di calorie a pranzo.
  2. Caffè verde
    L’assunzione del caffè verde innesca il processo della termogenesi, ovvero un innalzamento della temperatura corporea. La termogenesi porta alla ‘bruciatura‘ degli strati adiposi e delle tossine presenti nell’organismo, per cui il caffè verde mette in moto un processo che conduce alla perdita di peso.
  3. Guaiava
    E” un frutto tropicale che contiene 5 volte più vitamina C di un”arancia. Ricco di fibre ma anche luteina, potassio, calcio e ferro. Mangiate anche i semi e consumatelo solo se trovato fresco. Evitate integratori a base di questo frutto. Potete consumarlo come merenda ed è un ottimo alimento termogenico.
  4. Semi di girasole
    I semi di girasole sono un”ottima fonte di vitamina B, folati e proteine. Proteggono il sistema immunitario e fanno bene alla pelle grazie agli alti contenuti di vitamina E. Consumatene piccole quantità, anche questo è un buon alimento termogenico.
  5. Acqua di cocco 
    Considerata un ottimo integratore di sali minerali per il periodo estivo ma fa bene anche d”inverno, soprattutto per chi va in palestra. Ottimo sostituito dei classici succhi. Aumenta il metabolismo, è povera di calorie e vi farà sentire più sazi.
  6. Fave 
    Una zuppa di fave può essere il top nelle fredde sere d”inverno. Si tratta di un ottimo alimento termogenico.
  7. Aceto di sidro di mele
    Consumato prima dei pasti, contribuisce ad accelerare il metabolismo.
  8. Pompelmo
    E” il frutto brucia grassi per l’eccellenza ed è… invernale! Non contiene zuccheri, è ricco di fibre, è capace di sciogliere i grassi e di ridurre il colesterolo;
  9. Verdure invernali
    Verdura come cavoli, cavolini di Bruxelles, broccoli, spinaci e bietole: sono ricchi di fibre e vitamine ed hanno una notevole capacità termogenica.
  10. Peperoncino forte
    possiede un elevato potere termogenico grazie al contenuto della capsaicina (responsabile del piccante) che ha capacità riscaldanti e di aumentare il metabolismo.

Altri alimenti termogenici li trovate:
Perdere peso con gli alimenti termogenici
L”elenco degli alimenti termogenici

2 commenti su “Bruciare grassi con la dieta invernale proteica”

Lascia un commento