Come dimagrire con la cura dell’acqua

Secondo il risultato di uno studio scientifico condotto dai ricercatori del Virginia Tech presentato in occasione della riunione annuale dell’ American Chemical Society a Boston, bere due bicchieri d‘acqua prima di ogni pasto contribuisce a limitare le calorie ingerite fino a favorirne il dimagrimento.

Può interessarti| Come accelerare il metabolismo

La ricerca ha inoltre dimostrato che la perdita di peso sembra essere duratura. Infatti dopo un anno, coloro che hanno continuato a bere acqua prima dei pasti hanno perso in media quasi un altro chilo, mentre coloro a cui non e’ stato detto di bere acqua prima dei pasti hanno ripreso piu’ di un chilo.

Può interessarti| Come combattere la ritenzione idrica

Ma come possiamo ancora beneficiare dell’acqua?

Come dimagrire con la cura  dell’acqua. L’idroterapia

Dunque, se assunta internamente l’acqua è un valido mezzo per disintossicare e ripulire l’organismo dalle scorie, stimolare il metabolismo, perdere peso e  reidratare le cellule.

Può interessarti| Come eliminare la cellulite

Moltissimi, ma meno conosciuti, sono i benefici dell’utilizzo dell’acqua per via esterna. Tale metodologia, che prende il nome di idroterapia, viene ampiamente utilizzata dalla naturopatia, la scienza che utilizza unicamente mezzi naturali per guarire il corpo.

Può interessarti| Esercizi per dimagrire in acqua

Molte sono le sue applicazioni. L’idroterapia aiuta a dimagrire, a sconfiggere la cellulite, a risolvere problemi ginecologici, a migliorare la circolazione. Agisce inoltre con effetti rilassanti o tonificanti.

È un metodo di cura naturale facile e innocuo, così semplice da poter rientrare nel programma quotidiano della nostra igiene personale.

I benefici dell’idroterapia

Migliora la circolazione: l’alternanza tra acqua calda e acqua fredda è un modo semplice per migliorare la circolazione. L’acqua fredda fa si  che il sangue fluisca verso gli organi per tenerli caldi mentre l’acqua calda inverte l’effetto stimolando il sangue a muoversi verso la superficie della pelle.

Rafforza il sistema immunitario: secondo uno studio condotto nel 1993 dal Trombosis Research in Inghilterra, le persone che hanno fatto docce fredde quotidiane hanno avuto un aumento dei globuli bianchi per combattere i virus, rispetto alle persone che hanno fatto docce calde.

I ricercatori ritengono che l’aumento del tasso metabolico, che deriva dal tentativo del corpo di scaldarsi, attivi il sistema immunitario e rilasci più globuli bianchi come risposta.

Allevia la depressione: una ricerca effettuata presso il Dipartimento di  Radioterapia Oncologica della Virginia Commonwealth University, Indica che l’acqua fredda ha un effetto stimolante sul “punto blu” del cervello – locus ceruleus – la principale fonte di noradrenalina per i nostri corpi.

La noradrenalina è una sostanza chimica che potrebbe contribuire ad alleviare la depressione.
Aumenta il metabolismo: il grasso bruno a differenza del grasso bianco è fortemente coinvolto nel bruciare energia.

L’esposizione al freddo stimola la naturale produzione di grasso bruno. Avere una maggiore quantità di grasso bruno porta a bruciare più energia e quindi a perdere peso .

Come risultato dei maggiori livelli di grasso bruno e dell’aumento della pressione sanguigna e della temperatura del corpo, le reazioni chimiche avverranno più velocemente rispetto a come sarebbero senza regolari docce fredde.

Mantiene pelle e capelli sani: l’acqua fredda rende i capelli lucidi e aiuta la pelle ad avere un aspetto sano stringendo i pori ed impedendo l’intasamento che può portare all’acne.

L’acqua fredda contribuisce anche alla disintossicazione provocando la compressione delle tossine e dei rifiuti prodotti dalla pelle. La sua azione astringente sul cuoio capelluto è utile anche per combattere la caduta dei capelli.

Può interessarti| Come curare i capelli

Aumenta l’energia e il benessere: gli antichi guerrieri samurai usavano versare secchi d’acqua fredda del fiume sulle loro teste ogni mattina . Questa pratica era chiamata Shinto Misogi ed era un rituale di purificazione a livello spirituale.

Loro credevano che lo spirito così purificato, potesse aiutarli ad iniziare un nuovo giorno.
Una doccia fredda è certamente rinvigorente. Il cuore inizia a pompare e l’afflusso di sangue attraverso il corpo aiuta a scrollarsi di dosso il torpore del sonno della notte prima lasciando una sensazione di benessere.

La cura dell’acqua fredda. Utili  consigli
L’uso dell’acqua fredda deve avvenire gradualmente.
L’acqua deve essere fredda ma non gelata, e comunque seguire ciò che il corpo è in grado di sopportare senza esagerare.

Un ottimo modo per implementare le docce fredde nella propria routine quotidiana, è quello di usare l’acqua fredda per pochi secondi alla fine della doccia fino ad arrivare a trenta o quaranta secondi.
In questo modo si possono facilmente verificare i benefici.

E’ preferibile iniziare a prendere confidenza con l’acqua fredda nel periodo estivo.
Le docce fredde vanno comunque evitate in caso di problemi cardiaci, ipertensione o forti dolori alla schiena.

L’acqua è la chiave della salute

Dott.sa Eliana Cortez

Lascia un commento